Crisi/Wsj:Rock star Draghi ha bisogno di nuova canzone per Europa
Altro

Crisi/Wsj:Rock star Draghi ha bisogno di nuova canzone per Europa

Crisi/Wsj:Rock star Draghi ha bisogno di nuova canzone per Europa
Si crede in onnipotenza banche centrali, ma servono politici


New York, 15 apr. (TMNews)
– Una nuova canzone per l’Europa. A chiederla è il Wall Street Journal, che affronta in un suo articolo le difficoltà delle piccole e medie imprese, e riconosce al presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, il ruolo di prima ‘rock star’ tra i grandi banchieri mondiali, capace di salvare l’euro. Per risollevare l’economia dei Paesi e rilanciare la crescita ci si affida ormai, fa notare il quotidiano economico, “all’onnipotenza” delle banche centrali, quasi con un atto di fede. Ma l’Europa avrebbe innanzitutto bisogno di politici con una visione di lungo periodo.

Il problema preso in considerazione dal Wsj è quello delle imprese nei Paesi in crisi, che devono pagare interessi più alti per i prestiti rispetto alle imprese dei Paesi più ricchi. “E questo è un enorme problema per le piccole e medie imprese, che rappresentano il 98% delle aziende in Eurolandia, il 75% dell’occupazione e in genere non hanno alternative ai finanziamenti bancari”.

Citando uno studio di Goldman Sachs, il Wsj sottolinea che le Pmi in Italia e Spagna pagano quasi il 6% d’interesse su un prestito di 1,5 miliardi di euro per un periodo compreso tra uno e cinque anni, mentre le aziende concorrenti di Germania e Francia circa il 3,5 per cento. (segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo