P.A./ Confindustria: In 5 anni raddoppiati fallimenti imprese
Altro

P.A./ Confindustria: In 5 anni raddoppiati fallimenti imprese

P.A./ Confindustria: In 5 anni raddoppiati fallimenti imprese
Panucci: 1 azienda su 3 in crisi. Pagare subito due terzi debiti


Roma, 16 apr. (TMNews)
– L’Italia “è in emergenza liquidità”. Un’impresa su tre non ha liquidità sufficiente per operare e va in crisi per “carenza di fondi nel breve termine”. E in cinque anni, tra il quarto trimestre del 2007 e il quarto trimestre del 2012, i fallimenti delle aziende sono raddoppiati. A lanciare l’allarme è il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, in un’audizione alla Camera sul decreto per il pagamento dei debiti scaduti della P.A..

“È in corso la terza ondata di credit-crunch, dopo quelle del 2007-2009 e quella del 2011-2012”, ha spiegato Panucci ricordando che “un terzo delle imprese ha liquidità insufficiente rispetto alle esigenze operative. Imprese con progetti di investimento validi, quindi con attese di fatturato tali – ha aggiunto – da poter pagare il servizio del debito, vanno in crisi per carenza di fondi nel breve termine”.

La scarsità di fondi “contribuisce all’aumento dei fallimenti: 3.596 nel quarto trimestre 2012 contro i circa 1.800 nel quarto trimestre del 2007”, ha detto Panucci. Per rimettere in moto la fiducia delle banche e quindi il credito bancario “serve uno shock che rilanci con decisione la crescita dell’economia italiana”. Prima azione da intraprendere, secondo il direttore generale di viale dell’Astronomia, “il pagamento immediato alle imprese di almeno due terzi dei debiti commerciali della P.A.”.

(Segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale