Pd/ Orfini: Da Renzi toni inaccettabili ma non è l'unico
Altro

Pd/ Orfini: Da Renzi toni inaccettabili ma non è l’unico

Pd/ Orfini: Da Renzi toni inaccettabili ma non è l’unico
Esponente Giovani Turchi: Partito si sta sfibrando


Roma, 16 apr. (TMNews)
– “Renzi ha usato toni inaccettabili ma non è l’unico ad avere adoperato toni inaccettabili”, “dobbiamo darci una calmata”. A parlare in una intervista a `Repubblica’ è Matteo Orfini, esponente dell’area dei `Giovani turchi’ del Pd.

“Vorrei smettere unilateralmente questo gioco al massacro e stare al merito delle questioni poste”, se sulla partita del Quirinale “riuscissimo a discutere senza insultarci e dividerci in tifoserie sarebbe meglio”. Orfini è convinto che non ci sarà una scissione ma “si sta sfibrando il tessuto unitario del Pd: molti interpretano questa fase sulla base dei propri interessi individuali o di parte senza guardare all’interesse del Paese e dello stesso Pd. E’ molto pericoloso. Oggi non dobbiamo fare il congresso né discutere di leadership o partire con nuove primarie ma stiamo cercando di eleggere il presidente della Repubblica e un presidente del Consiglio per dare stabilità al Paese”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale