Giustizia/Napolitano: Criticità da superare perchè funzioni bene
Altro

Giustizia/Napolitano: Criticità da superare perchè funzioni bene

Giustizia/Napolitano: Criticità da superare perchè funzioni bene
Capo Stato: Anche da senatore darò il mio contributo


Roma, 17 apr. (TMNews)
– “Desidero – nella speranza di avere dato un non effimero contributo, nell’ambito delle mie prerogative, sui problemi della giustizia – manifestarvi l’apprezzamento più vivo per le prove di dedizione che avete dato nello svolgimento di delicate funzioni di valutazione, di decisione e di proposta che spettano secondo Costituzione all’organo di autogoverno della magistratura”. E’ quanto scrive il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una lettera di saluto, negli ultimi giorni del suo mandato, al Csm. Lettera che stamani è stata letta dal vice presidente Michele Vietti prima dell’inizio del plenum.

“Vi auguro di tutto cuore – conclude Napolitano – di riuscire a dare nuovi apporti, con coraggio innovativo e con equilibrio. al superamento degli aspetti tuttora critici del funzionamento dell’amministrazione della giustizia e della cooperazione, nella distinzione, tra i poteri dello Stato democratico. Cercherò di essere ancora vicino a voi e alla magistratura italiana nello svolgimento delle mie pur circoscritte funzioni di Senatore della Repubblica”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo