Usa/ Boston: ucciso un presunto attentatore, l'altro in fuga
Altro

Usa/ Boston: ucciso un presunto attentatore, l’altro in fuga

Usa/ Boston: ucciso un presunto attentatore, l’altro in fuga
Sparatoria notturna a Watertown, nel campus del Mit


New York, 19 apr. (TMNews)
– Uno è morto, l’altro è in fuga. Sono i due presunti responsabili dell’attentato alla maratona di Boston, di cui ieri la polizia aveva diffuso le foto.

Dopo una caccia all’uomo a Watertown, la zona del campus del Mit di Boston, la polizia ha arrestato uno dei due uomini, ferito in una sparatoria durante la quale un agente di sicurezza è stato ucciso. In zona, trovati anche degli ordigni inesplosi. L’uomo è poi morto in ospedale.

Le autorità hanno confermato che l’uomo in fuga corrisponde all’identikit dell’altro presunto attentatore della maratona di Boston. Lo ha detto un portavoce della polizia, parlando ai microfoni della Cnn. La caccia all’uomo, con un enorme dispiegamento di uomini e mezzi, va avanti da ore.

L’uomo rimasto ucciso nel corso dell’inseguimento corrisponde all’identikit del giovane con il berretto nero, quello ancora in fuga sarebbe il presunto attentatore della maratona con il berretto bianco. A Boston, adesso, si sta facendo giorno.

La polizia chiede a tutti gli abitanti di collaborare, di non uscire di casa se non necessario, e avverte che ci saranno ricerche porta a porta. Il sospetto è considerato “armato e pericoloso”, come segnalato dalla polizia di Boston sul suo account di Twitter.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale