Francia/ Suicidio Notre-Dame, Marine Le Pen:
Altro

Francia/ Suicidio Notre-Dame, Marine Le Pen: “Gesto politico”

Francia/ Suicidio Notre-Dame, Marine Le Pen: “Gesto politico”
Lo scrittore Venner aveva definito legge sulle nozze gay “vile”


Roma, 21 mag. (TMNews)
– “Un gesto politico”: così la leader del
partito di estrema destra francese Marine Le Pen, ha definito
l’azione di Dominique Venner, 78enne saggista e attivista di
destra che si è tolto la vita oggi dentro la cattedrale parigina
di Notre Dame. “Tutto il rispetto a Dominique Venner, il cui
ultimo eminente gesto politico è stato quello di risvegliare i
francesi”, ha scritto su Twitter la presidente del Front National
(Fn).

Venner si è suicidato con un colpo di pistola davanti all’altare
della cattedrale più visitata di Parigi poco dopo le 16. Subito
dopo le forze di polizia hanno obbligato i circa 1.500 presenti a
lasciare il famoso luogo turistico della capitale francese.

In un messaggio pubblicato sul suo blog, lo scrittore aveva
annunciato che avrebbe fatto dei “gesti nuovi, spettacolari e
simbolici per svegliare chi dorme, scuotere le coscienze
anestetizzate e risvegliare la memoria delle nostre origini”. Le
Pen si è corretta successivamente, sottolineando che saranno “la
vita e la speranza a rinnovare e salvare la Francia”.

Venner, che è stato un soldato durante la guerra di Francia in
Algeria e membro dell’Oas (Organisation de l’armée secrète),
gruppo paramilitare contrario all’indipendenza del paese
nordafricano, aveva contestato la legge che ha legalizzato le
nozze e le adozioni per i gay in Francia, da lui definita “vile”.

(fonte afp)

Cuc

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo