Svezia/ Sesta notte di rivolte, scontri anche fuori Stoccolma
Altro

Svezia/ Sesta notte di rivolte, scontri anche fuori Stoccolma

Svezia/ Sesta notte di rivolte, scontri anche fuori Stoccolma
Ma la situazione sembra meno grave rispetto a giorni precedenti


Stoccolma, 25 mag. (TMNews)
– Malgrado i rinforzi inviati a Stoccolma, la capitale della Svezia ha vissuto la sesta notte consecutiva di rivolte, con auto incendiate nei quartieri più disagiati a forte concentrazione di immigrati.

A quanto sembra, però, i disordini non sono stati così gravi come nelle precedenti notti. Ma venerdì per la prima volta gli scontri si sono estesi al di fuori della capitale, con giovani che hanno bruciati auto e appiccato incendi in edifici in altre due città, Orebro e Sodertalje. Voci non confermate parlano anche di roghi “sospetti” a Linkoping, sudest di Stoccolma.

Stati Uniti e Gran Bretagna, intanto, hanno invitato i propri connazionali a tenersi alla larga dalle aree interessate dalle rivolte. Il Foreign Office ha diffuso un ‘travel warning’ che chiede ai britannici di evitare i concentramenti nelle periferie di Husby, Hagsatra, Ragsved e Skogas, prestando inoltre attenzione ai notiziari locali. I disordini sono ormai scoppiati una settimana fa, domenica scorsa, nel quartiere periferico di Husby, dove un anziano era stato ucciso dalla polizia dopo che aveva minacciato di uccidere gli agenti con un machete.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo