Africa/ Rapporto: crescita economica non basta contro povertà
Altro

Africa/ Rapporto: crescita economica non basta contro povertà

Africa/ Rapporto: crescita economica non basta contro povertà
Previsto un tasso del 4,85 nel 2013 e del 5,3% nel 2014


Roma, 28 mag. (TMNews)
– Solo con una migliore gestione delle sue risorse l’Africa riuscirà a coniugare crescita economica e sviluppo umano, perchè “la sola crescita non è sufficiente” a contrastare povertà, disoccupazione, disuguaglianze di reddito e peggioramento dei servizi sanitari ed educativi. E’ quanto si legge nel rapporto Prospettive economiche in Africa (PEA), pubblicato dalla Banca africana di sviluppo, dal Centro per lo sviluppo dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse), dalla Commissione economica per l’Africa e dal Programma Onu per lo sviluppo.

Le prospettive economiche del continente per il 2013 e il 2014 risultano promettenti, confermando la sua resistenza agli shock interni ed esterni e il suo ruolo di catalizzatore di crescita a fronte di un’economia mondiale atona: nel 2013 l’Africa dovrebbe crescere in media del 4,8%, mentre nel 2014 il tasso si attesta al 5,3%. “E’ il momento di accelerare il ritmo della trasformazione economiche, per fare in modo che le economie africane diventino più competitive e creino più posti di lavoro – hanno sottolineato gli autori del rapporto – per questo è essenziale diversificare le fonti delle attività economica”.

“La crescita non è sufficiente – ha rimarcato quindi Mario Pezzini, Direttore del Centro di sviluppo dell’Ocse – spetta ai Paesi africani creare le condizioni propizie per creare posti di lavoro a partire dalle risorse naturali, massimizzare i ricavi generati da queste con tasse adeguate, e incoraggiare gli investitori stranieri e gli operatori locali a interagire”. (segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo