##Siria/Imbarazzo Cremlino dopo dichiarazioni Assad su forniture
Altro

##Siria/Imbarazzo Cremlino dopo dichiarazioni Assad su forniture

##Siria/Imbarazzo Cremlino dopo dichiarazioni Assad su forniture
Kommersant: “Mosca si esprime su S-300 in modo molto più cauto”


Mosca, 31 mag. (TMNews)
– L’imbarazzo è palpabile, e non solo nei confronti di Assad. Per il Cremlino la decisione dell’Unione Europea di revocare per opposizione siriana l’embargo sull’export di armi non aiuterà i preparativi costruttivi per la prossima conferenza di Ginevra. Ma la Russia – ha comunque precisato la presidenza russa – non ha intenzione di firmare nuovi contratti per forniture al regime di Bashar al Assad, dopo un certo fastidio a fronte delle dichiarazioni rilasciate dallo stesso Assad alla tv libanese. “L’iniziativa di Assad imbarazza la Russia”, scrive oggi Kommersant. “Mosca si esprime sulla fornitura di S-300 in modo molto più cauto”. E infatti oggi attraverso Sergei Korotkov, direttore generale della MiG, società che produce i jet da comabattimento, ha dovuto solo in parte confermare le parole di Assad: gli aerei da combattimento MiG-29MM2 russi saranno forniti alla Siria in conformità con il contratto già stipulato. “La delegazione siriana è ora a Mosca. I dettagli sono in fase di determinazione”, ha detto Korotkov. Mentre una data precisa per le consegne degli S-300, sistemi di missili terra-aria, alla Siria non è stata ancora determinata, riporta un’agenzia di stampa senza precisare la fonte. La fonte inoltre non ha escluso che le esportazioni di S-300 in Siria potrebbero essere rinviate a tempo indeterminato, come è successo con i sistemi tattici Iskander diversi anni fa. Oppure potrebbero essere consegnati, ma non prima dell’autunno.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo