Cerca
Close this search box.
esercitazione incisa
Altro
Incisa Scapaccino

Esercitazione per la ricerca di un disperso a Incisa

Organizzata dal Corpo Militare dell’Ordine di Malta, ha coinvolto un centinaio di volontari

Un centinaio di volontari ha preso parte sul territorio incisiano all’esercitazione di ricerca e soccorso “Oculus Caeli”, organizzata dal Corpo Militare dell’Ordine di Malta, ausiliario dell’Esercito Italiano su un’area di circa 16 chilometri quadrati. Presente personale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, del Corpo Italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, dell’UCIS (unità cinofile italiane da soccorso), di BSC Biella soccorso cinofilo, del C.B. Radio Club 1 BSD che ha curato le comunicazioni radio e della Protezione Civile comunale di Incisa Scapaccino.

Commentano gli organizzatori: «Scopo dell’iniziativa è stato testare l’utilizzo dei droni del Corpo Militare dell’Ordine di Malta all’interno di scenari di ricerca complessi e la capacità di coordinamento dei militari con le associazioni di Protezione Civile che operano sul territorio in ambito di ricerca dispersi. Al ritrovamento del disperso, il personale sanitario ha provveduto alla sua stabilizzazione e al successivo trasporto in ambulanza».

Esercitazioni di questo tipo, spiegano, sono importanti: «Consentono di affinare il lavoro di squadra tra diverse unità e assetti permettendo in maniera sinergica di poter operare sempre al meglio e con un elevato livello di addestramento. La sinergia e l’addestramento tra i vari attori consente di affinare sempre più le procedure e rendere più efficace il supporto alla popolazione in caso di attivazioni reali».

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale