Cerca
Close this search box.
Tournedos di maialino fasciato con lardo d’Arnad in salsa Voronoff
Altro

Tournedos di maialino fasciato con lardo d’Arnad in salsa Voronoff

Un elegante secondo piatto per le vostre cene, da preparare seguendo la ricetta del ristorante La Fioraia di Castello d'Annone.Ingredienti per 4 persone1 filetto di maialino di circa 600 – 700

Un elegante secondo piatto per le vostre cene, da preparare seguendo la ricetta del ristorante La Fioraia di Castello d'Annone.

Ingredienti per 4 persone
1 filetto di maialino di circa 600 – 700 gr
1 lt di latte intero
4 spicchi di aglio
4 fette sottili di lardo
rosmarino
maggiorana
timo
1 dl di Brandy
burro
sale e pepe q.b.

Per la salsa:
2 dl di panna liquida
2 cucchiai di senape “Maille”
1 cucchiaino di Savora
20 gr di burro
una spruzzata di Worchester
pepe nero
tabasco  
sale q.b.

Preparazione:
Mettere il filetto di maialino, rifilato e pulito dal grasso, a marinare nel latte con l’aglio non pelato, ma schiacciato, rosmarino, timo e maggiorana. Toglierlo dalla marinatura lavarlo con acqua fredda e asciugarlo. Salare e pepare il filetto e fasciarlo con il lardo. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e abbatterlo a una temperatura di 2°. Tagliarlo in quattro parti ottenendo così i tournedos. Rosolare in padella con una noce di burro i tournedos dai due lati non coperti dal lardo e fiammeggiarli con il Brandy. Cuocere in forno già caldo a 150°  per circa 15 minuti. Per la salsa sciogliere in un tegamino il burro e unire gli ingredienti uno alla volta, prima la Savora, poi la senape, la panna, la Worchester, il tabasco, sale e pepe. Cuocere lievemente sino ad ottenere una salsa cremosa che veli il dorso del cucchiaio. Servire il piatto disponendo al centro il tournedos e coprirlo con la salsa.

La Fioraia
Via Mondo, 28
Castello di Annone (AT)
Tel. 0141/401106
info@ristorantelafioraia.it
www.ristorantelafioraia.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale