La Nuova Provincia > Attualità > 25 Aprile: Asti in corteo ricorda la Liberazione
Attualità Asti -

25 Aprile: Asti in corteo ricorda la Liberazione

La manifestazione terminerà con l'intervento del presidente dell’Anpi di Asti, Paolo Monticone e le  letture di alcuni articoli della Costituzione

Questa mattina Asti ricorda la Liberazione

Ad Asti è in corso la celebrazione del 25 Aprile, data storica che ricorda la Liberazione del Paese dal giogo nazifascista e la riacquistata libertà. Dopo la celebrazione della Santa Messa al Sacrario dei Caduti per la Liberazione, tenuta al Cimitero Cittadino e officiata dal  vescovo monsignor Francesco Ravinale è seguita la lettura di lettere di condannati a morte e l’omaggio alla tomba di Francesco Rosso “Perez”.

Deposizione fiori alla Stele

Alle 9,30 nel Bosco dei Partigiani è seguita la deposizione di fiori alla Stele in memoria della Resistenza, a cui ha fatto seguito ai  Giardini Pubblici la deposizione di fiori al Cippo dei Partigiani con l’intervento del Vicepresidente dell’Anpi di Asti, avv. Guido Cardello.

Al monumento dei Caduti

Gli intervenuti hanno poi formato un corteo lungo viale alla Vittoria, con la partecipazione della Banda Municipale “G.Cotti”, sino a Piazza I Maggio  dove si è  svolta la cerimonia per la deposizione di fiori al Monumento ai Caduti.

Conclusione in piazza San Secondo

Ora il corteo si avvierà lungo corso Alfieri e Via Gobetti per giungere in piazza San Secondo dove si terranno  l’intervento del presidente dell’Anpi di Asti, Paolo Monticone e le  letture di alcuni articoli della Costituzione con brevi interventi musicali. Interverrà anche l’avv. Aldo Mirate, mentre il sindaco Maurizio Rasero farà il suo saluto.

Articolo precedente
Articolo precedente