IMG_20210217_213705
Attualità
Adozioni a distanza

A Moncalvo si aiutano i bambini del Benin

Angela Strona, da 19 anni, porta avanti il progetto di sostegno in ricordo di don Franco Cipriano

Un gesto d’amore che aiuta il prossimo e rende la nostra vita migliore. Con l’inizio del 2021 si ripete l’iniziativa benefica delle adozioni a distanza. Per il 19esimo anno consecutivo Moncalvo, e tutto il territorio limitrofo, ha la possibilità di aderire al progetto umanitario condotto a suo tempo dal compianto sacerdote monferrino don Franco Cipriano. L’invito a partecipare è rivolto a famiglie e associazioni. I benefattori daranno un aiuto concreto in favore dei bambini dello stato africano del Benin, situato nel Golfo di Guinea, dove da anni vengono condotte e seguite opere di volontariato e assistenza avviate da don Cipriano, scomparso prematuramente alcuni anni fa.

Angela Strona, promuove e sostiene il progetto nel moncalvese

A portare avanti, nel moncalvese, questa meritoria opera è Angela Strona che, instancabilmente e con grande altruismo, si occupa di promuovere e sostenere il progetto. «Con gennaio – dice Strona – si ripete la possibilità di rinnovare, o di sostenere ex novo, l’annuale impegno. Anche per il 2019 la quota di contribuzione richiesta è rimasta di 200 euro per ogni adozione a distanza. È una gioia sapere che, a oggi, abbiamo già superato la quota di 40 bambini adottati. La sopravvivenza di questi piccoli è veramente legata a un filo e, grazie anche alla sensibilità di diverse famiglie e associazioni, possiamo dire di rendere la loro vita un po’ meno disagiata. È bello che l’aiuto arrivi, oltre da Moncalvo, anche da tutto il Monferrato». L’iniziativa permette, inoltre, di allacciare contatti e rapporti: «L’elemento di forza di quest’iniziativa – aggiunge Angela Strona – è che gli adottanti sono sempre informati su come vengono seguite e organizzate le missioni nel Benin. Questo avviene attraverso l’interessamento diretto delle persone che sentono l’importanza del gesto e vogliono esserne continuamente aggiornati».

Iniziativa dell’Istituto Nostra Signora di Lourdes di Casale Monferrato

L’ente promotore del progetto è l’Istituto Nostra Signora di Lourdes, con sede in via Trevigi a Casale Monferrato. Le consorelle gestiscono alcune case in Benin che ospitano i bambini. Per questo motivo, oltre alle adozioni a distanza, è possibile prendere parte all’invio di generi di prima necessità in occasione delle diverse trasferte umanitarie che si svolgono durante l’anno verso le località africane del Golfo di Guinea. Sono tanti i monferrini che, nel corso degli anni, hanno partecipato attivamente alle realizzazione delle strutture delle missioni. Per informazioni circa il rinnovo o l’adesione all’iniziativa di adozione di bambini a distanza, e anche alla raccolta di aiuti, è possibile rivolgersi presso la referente Angela Strona contattandola ai numeri 0141-917288 (ore pasti) e 340-7289670.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail