La Nuova Provincia > Attualità > Ad Asti c’è Porta la sporta per aiutare i più poveri
AttualitàAsti -

Ad Asti c’è Porta la sporta per aiutare i più poveri

Tanti i negozi che aderisco all'iniziativa gestita da un esercito di volontari, tra cui molti giovani

Ecco come collaborare alla raccolta di cibo

E’ in corso oggi, sabato 6 luglio, “Porta la sporta” nei supermercati e nei negozi che aderiscono alla raccolta alimentare per aiutare i più poveri. I volontari che raccolgono gli alimenti a lunga conservazione e i generi di prima necessità sono operativi nei seguenti negozi: Punto Simply di via Petrarca, c.so Alessandria, v.le Vittoria, c.so Alba, via Torchio, via Gozzano e via Lessona, i Mercatò di v.le Pilone e via Bra, Pam di v.so Torino, Esselunga di c.so Casale e c.so Ivrea, Coop. Della Rava e della Fava di p.zza Torino, NovaCoop di via Monti, Unes di c.so XXV Aprile, Carrefour Express di piazza Alfieri e strada Fortino ed EuroPrezzi di c.so Alba.

Si raccolgono generi alimentari a lunga conservazione, prodotti per celiaci e diabetici, e articoli per l’igiene personale quali rasoi monouso, schiuma da barba e detergenti intimo, ma anche prodotti per animali da destinare al Canile di Quarto. Sono mediamente oltre 80 i quintali di generi alimentari raccolti, 2 di prodotti per l’igiene personale. La distribuzione finale avverrà attraverso quattro centri di aiuto che sono oltre alla Mensa sociale (integrazione al pasto), la Caritas ed il Centro accoglienza vita (alimenti per infanzia) di via Giobert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente