La Nuova Provincia > Attualità > Ad Asti è la giornata senz’auto
AttualitàAsti -

Ad Asti è la giornata senz’auto

I veicoli a benzina e diesel non potranno circolare in buona parte del centro allargato, ma i varchi di accesso non saranno presidiati

Oggi auto ferme nel centro storico allargato di Asti

La “Giornata senz’auto”, in programma oggi, domenica 22, dalle 9 alle 19, sarà un banco di prova importante per capire non tanto l’utilità di chiudere al traffico una buona porzione del centro storico allargato – scelta senza dubbio necessaria per abbattere le concentrazioni di PM10, dare più spazio ai pedoni e rendere più appetibile un centro che guarda con maggiore attenzione al turismo -, ma soprattutto per testare la sensibilità degli astigiani sulle tematiche ambientali.

Come detto dall’assessore all’ambiente Renato Berzano la chiusura al traffico di numerose strade della ZTM non potrà essere presidiata da agenti della polizia municipale e sarà la coscienza dei cittadini a fare la differenza perché si chiede loro di non oltrepassare le transenne dei varchi né di spostarle. Chi si troverà fuori dal perimetro interessato dal blocco non potrà entrare, ma allo stesso tempo i residenti della zona chiusa al traffico dovrebbero evitare di muoversi in auto. Potranno viaggiare, però, i veicoli non inquinanti come quelli elettrici o le auto a GPL ed eventuali violazioni saranno sanzionate come previsto dall’articolo 7, comma 3 del Codice della Strada.

Il blocco del traffico sarà in alcune zone sostenuto dalla presenza di eventi già programmati da tempo come Arti e Mercanti nei pressi della chiesa di Santa Caterina e del Michelerio e in piazza Alfieri/Libertà dove sarà allestito il Mercatino dell’antiquariato.

Le strade chiuse

Il blocco del traffico rientra nella più articolata Settimana Europea della Mobilità che vuole incentivare l’uso di mezzi alternativi alle auto per muoversi nelle città e, in particolare, le bici, i mezzi pubblici, oppure camminare. L’idea è far capire che meno auto in giro significa meno inquinamento, senza considerare che l’uso della bicicletta può migliorare la salute soprattutto di chi passa tante ore seduto.

Le strade interdette alla circolazione delle auto saranno corso Alfieri (da piazza Torino), via Giobert, piazza Catena (da via Natta), via del Bosco, corso Dante (da piazza Dante a piazza Alfieri), via De Gasperi, via Berruti, via Leopardi, corso Alfieri (da via Bocca), corso alla Vittoria (da via Calosso), via Galvani, via Cotta, piazza Alfieri, via Emanuele Filiberto, via Cavour, corso Matteotti, via Guttuari, via Alione, via Ventura, via Grassi, viale al Santuario, via San Marco e via Pollenzo.

Autobus gratuiti

Un incentivo in più a non usare la macchina sarà dato dall’Asp che, sempre domenica, garantirà la libera circolazione sui bus delle linee festive A e B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente