Ad Asti la Giornata internazionale dell'infermiere
Attualità

Ad Asti la Giornata internazionale dell’infermiere

Dalle 11 alle 18, in piazza Alfieri, si svolgerà la manifestazione che vuole sensibilizzare i cittadini su un tema ancora poco noto, ma che il personale infermieristico affronta di continuo

“Prenditi cura di noi affinché possiamo prenderci cura di te”. E’ questo lo slogan adottato da Nursind (sindacato delle professioni infermieristiche) in occasione della Giornata internazionale dell’infermiere. Giornata che, ad Asti, si svolgerà oggi, sabato, promossa dalla sezione provinciale del sindacato (guidata da Gabriele Montana), Ipasvi (Collegio infermieri professionali) e dall’associazione impegnata nel campo della formazione Forminlife.

«Nell’occasione – spiegano dal sindacato – si ribadirà lo stop alla violenza contro il personale infermieristico, il tutto alla luce dei sempre più frequenti episodi di aggressione all’interno delle strutture sanitarie italiane».
Proprio per questo gli infermieri di Nursind Asti e del collegio provinciale Ipasvi, dalle 11 alle 18, saranno presenti in piazza Alfieri (Portici Anfossi) «per sensibilizzare l’intera popolazione su questo tema ancor poco conosciuto da cittadini ed Istituzioni, anche se quasi all’ordine del giorno per chi opera all’interno delle strutture sanitarie».

Grazie alla presenza di Marco Pappalardo di Forminlife (Formazione Informazione Vita) poi, vi saranno simulazioni di primo soccorso pediatrico e manovre di disostruzione delle vie aeree/respiratorie.
Per l’intero arco della giornata ogni professionista infermieristico metterà “in piazza” la propria competenza e professionalità al servizio del cittadino, che così potrà usufruire gratuitamente della misurazione di alcuni parametri vitali quali pressione e glicemia, ma ci saranno anche numerose iniziative rivolte in particolar modo ai bambini, a partire dalla distribuzione di palloncini colorati, oltre a dimostrazioni, giochi educativi e tanto altro ancora.

Nursind, Ipasvi e Forminlife invitano quindi tutti gli astigiani, ma anche politici e Istituzioni, «a partecipare a questo appuntamento che non sarà solamente un momento di formazione e confronto, ma anche un modo per conoscere e scoprire in maniera più approfondita il mondo di chi opera nelle stretture sanitarie».

Elisa Ferrando

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale