Ad Asti la mini Imu non si paga
Attualità

Ad Asti la mini Imu non si paga

Molti cittadini hanno chiesto informazioni al Comune sul pagamento della cosidetta "mini IMU" che scade il 24 gennaio. Il sindaco Brignolo e l'assessore Cannella tranquillizzano tutti i

Molti cittadini hanno chiesto informazioni al Comune sul pagamento della cosidetta "mini IMU" che scade il 24 gennaio. Il sindaco Brignolo e l'assessore Cannella tranquillizzano tutti i contribuenti precisando che la tassa non è prevista per chi risiede nel Comune di Asti. L'amministrazione, infatti, non ha aumentato al di sopra del 4 per mille l'aliquota sulla prima casa.

«Anzi – spiegano – Asti si conferma il capoluogo di provincia con l'IMU più bassa di tutto il nord e il centro Italia». Guardando a tutta l'Italia sono solo 7 le città che hanno un'IMU ancora più bassa, ma sono tutte collocate nel sud e nelle isole. Più economiche di Asti ci sono infatti, Crotone, Sanluri, Caltanissetta, Villacidro, Enna, Vibo Valentia e Trani. «L'IMU pro capite sulla prima casa nella città di Asti per il 2012 è stata di 26,69 euro, ben lontana dai 269,63 euro pro capite pagati dagli abitanti di Siena, la città che risulta più cara d'Italia, sotto questo profilo – aggiungono gli amministratori – Dopo Siena le altre città più care sono Roma, con 216,26 euro pro capite di IMU prima casa nel 2012; Torino, 196,12 euro; Livorno, 166,62; Genova, 160,17 e Padova con 157,92».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale