E' il lunedì dei fuochi,sul Tanaro 30 minuti di spettacolo
Attualità
Spettacolo

Ad Asti ripartenza col botto per il “Lundes d’j feu”

Lunedì sera tornano i fuochi d’artificio lungo il fiume Tanaro per festeggiare San Secondo

Sarà una ripartenza con il botto, in tutti i sensi, quella che sancirà il ritorno in presenza dei festeggiamenti patronali di San Secondo. A suggellare l’inizio della festa sarà lo spettacolo pirotecnico lungo il fiume Tanaro allestito dalla Pirotecnica Morsani di Rieti. Per due anni, a causa del Covid-19, Asti ha dovuto rinunciare al suo tradizionale “Lundes d’j feu” (il lunedì dei fuochi), lo spettacolo pirotecnico che illumina la notte precedente la festa del patrono cittadino.

Per lo spettacolo della ripartenza, il Comune ha chiesto alla Morsani di preparare «uno spettacolo molto coreografico, curato, che sappia affascinare tutti i presenti». Quest’anno, a differenza delle ultime edizioni pre-Covid, la zona del Tanaro usata come location ha visto importanti lavori di pulizia e messa in sicurezza degli argini così da permettere una maggiore integrazione dell’acqua nello spettacolo pirotecnico.

L’evento, in programma lunedì 2 maggio, durerà una trentina di minuti con inizio alle 21,15.

Sarà possibile lo stazionamento del pubblico sul ponte di corso Savona, lungo tutta la stradina posta sull’argine che inizia da via Lungo Tanaro dei Pescatori e si interrompe all’interno del parco, e la cosiddetta “spiaggia” posta sulla riva del fiume. Il Comune fa presente che al fine di garantire la massima sicurezza agli spettatori, in osservanza dei modelli organizzativi e procedurali in occasione di manifestazioni pubbliche, tutti gli accessi ai luoghi previsti per il pubblico saranno presidiati da apposito personale dotato di conta persone.

Per evitare code, l’ingresso al Lungo Tanaro è consentito dalle ore 19.30, ricordando comunque che il traffico veicolare sarà interdetto dalle ore 20.00. Non sarà inoltre possibile parcheggiare sul piazzale Traghetto. Saranno poi evidenziati alcuni percorsi di transito per i mezzi di soccorso che dovranno assolutamente essere lasciati liberi dal pubblico.

Nell’area di sosta del pubblico è consigliato l’uso della mascherina ed il distanziamento interpersonale di 1 metro.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo