La Nuova Provincia > Attualità > Ad Asti si parla di grandi storie di resilienza urbana e gestione delle emergenze climatiche
AttualitàAsti -

Ad Asti si parla di grandi storie di resilienza urbana e gestione delle emergenze climatiche

Settimana ricca di eventi nel cartellone del Festival dell'Architettura Astigiano che affronta il tema delle città resilienti

I nuovi appuntamenti con l’A.S.T.I. FEST – Festival dell’Architettura Astigiano

Continua l’A.S.T.I FEST – Festival dell’Architettura Astigiano con nuovi importanti eventi che si svolgeranno durante la settimana.

Si inizia con il secondo appuntamento degli Storytelling: Storie di resilienza, giovedì 16 maggio, alle 18, a FuoriLuogo. I presenti Viaggeranno verso “Un parco nel cielo: la High Line di New York e le sue storie” grazie al racconto di Enrico Lain. Demolire un vecchio tratto ferroviario sopraelevato a nove metri da terra, lungo quasi tre chilometri, costruito negli anni ’30 o utilizzarlo per altro? Un progetto che sembrava irrealizzabile, è diventato un esempio perfettamente riuscito di agritecture: il più conosciuto e copiato parco pensile al mondo, visitato da più di 7 milioni di visitatori all’anno, coinvolge più di 200 volontari e offre attività legate all’arte, all’educazione e all’inserimento lavorativo dei giovani.

Venerdì 17 maggio si apriranno, invece, le porte della sede dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia, in piazza Goria 1, dove si terranno due incontri sul tema delle città resilienti.

Le esperienze urbanistiche di Biberach e Valance

Il primo appuntamento della giornata sarà dalle 10 alle 13, con le città di Biberach e Valance, gemellate con il Comune di Asti. Presenteranno la loro esperienza di città in transizione, affrontando i temi chiave di questa edizione del festival: lo sviluppo sostenibile, la mobilità, l’energia, la natura e le risorse. Interverranno gli amministratori delle due città e i professionisti che hanno sostenuto il percorso di cambiamento. La partecipazione prevede il riconoscimento di 3 crediti per l’aggiornamento professionale per gli architetti.

Seguirà, dalle 14.30 alle 18.30, il convegno “I cambiamenti climatici e la gestione delle emergenze: verso una città resiliente”, organizzato in occasione del IV Forum Internazionale della Sicurezza che si terrà a Torino la prossima settimana. L’incontro approfondirà il tema della resilienza dal punto di vista della gestione e prevenzione degli eventi catastrofici, per creare una vera e propria cultura della sicurezza, accrescere la consapevolezza delle comunità urbane in modo da non subire passivamente gli avvenimenti. Interverranno Walter Baricchi, Coordinatore del Dipartimento Cooperazione, Solidarietà e Protezione Civile del Cnappc, Sergio Achille, presidente ASSO.DI.MA, e modererà Piero Pelizzaro, Chief Resilience Officer – Direttore della Direzione di Progetto “Città Resilienti” al Comune di Milano. La partecipazione prevede il riconoscimento di 4 crediti per gli architetti e, al costo di 25 euro, è valida come aggiornamento RSPP/ASPP (4 ore) e CSP/CSE (4 ore).

Durante il fine settimana, al Diavolo Rosso, si entrerà nel vivo del festival e saranno affrontati i primi tre temi chiave della terza edizione.

Sabato 18, dalle 10 alle 13, si parlerà di Comunità urbane resilienti; dalle 15 alle 18 si affronterà il tema dell’Energia.

Domenica 19, dalle 10 alle 13, si discuterà di mobilità sostenibile. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.astifest.it, Facebook, Instagram o scrivendo a info@astifest.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente