Agenzia delle Entrate
Attualità

Agenzia delle Entrate, nuovi orari ma l’ufficio non chiude

Ipotesi soppressione per mancanza di personale. Il Comune si accolla le spese di gestione

In via Giuliani, aperto due giorni la settimana

«Gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate di Canelli non chiuderanno, seppur con riduzione dei giorni di apertura settimanale». Paolo Lanzavecchia, di ritorno dalla montagna dove ha trascorso qualche giorno di vacanza, si è lasciato alle spalle un dicembre decisamente impegnativo. Prima gli olmi di viale Risorgimento, il bilancio e poi, tra capo e collo, la grana degli uffici del fisco.

Fulmine arrivato (quasi) a ciel sereno con la visita, a ridosso delle feste, del direttore generale dell’Agenzia delle Entrate di Piemonte e Liguria Maria Pia Protano. In ballo la chiusura del servizio, ospitato a Palazzo Giuliani. «Decisione che derivava dalla forte riduzione di personale avvenuta negli anni in Piemonte che ha convinto l’ente a fermare le sedi decentrate» spiega il sindaco. Taglio che avrebbe comportato la soppressione della dipendenza canellese. Eventualità nefasta per il primo cittadino, soprattutto per la valenza economica e «l’importanza del nostro territorio dal punto di vista industriale».

Lanzavecchia: «Unico servizio nel sud Astigiano, terra di imprese»

Così è partita un’azione congiunta con l’assessore regionale Marco Gabusi per cercare di far tornare sui propri passi la dirigenza di AdE. «Ne è nata una complessa trattativa con lo scopo di continuare a mantenere in vita un servizio importante sì per la città ma anche per la Valle Belbo, Valle Bormida e i paesi limitrofi. Se fosse stato soppresso lo sportello di Canelli il sud astigiano si sarebbe dovuto rivolgere ad Asti, con tutti i problemi che ne conseguono» puntualizza Lanzavecchia.

Trattativa serrata, fatta di incontri e di controproposte che ha portato la direzione regionale dell’agenzia a rivedere la propria decisione. «E’ stato coinvolto anche il direttore provinciale Gerardo Ambrosini – dice il sindaco -. Alla fine siamo riusciti a stoppare il progetto, seppur con un orario rimodulato».

Gabusi: «Mantenuto il presidio sul territorio»

Lo sportello, da gennaio, è aperto il martedì e il giovedì per l’intero arco della giornata. «Abbiamo strappato alla direzione la promessa di tenere aperta la sede di via Giuliani anche il venerdì nel periodo maggio-settembre, mesi interessati dalla presentazione delle dichiarazioni dei redditi – spiega Paolo Lanzavecchia -. Inoltre, nel periodo vendemmiale ci sarà un potenziamento di orario per fronteggiare l’afflusso degli stagionali». C’è anche un risvolto economico favorevole all’Agenzia delle Entrate. Come conferma il sindaco «il Comune farà la sua parte. I locali sono stati concessi in comodato e l’amministrazione si è fatta carico delle utenze».

Soddisfatto anche l’ex sindaco, oggi assessore regionale, Marco Gabusi. «Siamo riusciti a mantenere un servizio sul territorio quando le chiusure di uffici e sedi di varia natura si susseguono. Questo va a vantaggio della nostra comunità e di tutto il sud astigiano che può contare, seppur rimodulato negli orari, di uno sportello aperto e funzionale».

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo