defibrillatore FormInLife
Attualità

Agliano Terme e Montegrosso “cardioprotetti”: questa sera l’incontro con la popolazione

I territori sono più sicuri grazie ai defibrillatori donati dall’azienda F.B.C. di Canelli – Oggi la serata divulgativa con FormInLife

Questa sera l’incontro sulle aree cardioprotette

Cresce l’attesa a Montegrosso d’Asti per l’evento “IN-differenza – Scegli di agire con il cuore” che si svolgerà oggi, venerdì 21 febbraio, alle 20.30, nella struttura del Mercato Coperto, in piazza Saracco. I Comuni di Montegrosso e Agliano Terme sono scesi in campo insieme per avviare la “cardioprotezione” dei territori anche grazie all’importante donazione fatta alle rispettive comunità: due D.A.E. – Defibrillatori semiautomatici esterni sono stati regalati alle amministrazioni comunali dall’azienda canellese F.B.C. Sabbiature e Verniciature. Una donazione effettuata dai titolari Daniela Castino e Raffaele Fratantuono in memoria di Franco Baratta, il marito di Daniela scomparso prematuramente per un male incurabile.

I D.A.E. sono dispositivi salvavita estremamente importanti nel caso un cittadino, ma anche un turista di passaggio, venisse colpito da arresto cardiaco. Rendere il territorio “cardioprotetto” significa agire con il cuore “per i cuori” di tutti e i sindaci di Agliano Terme e Montegrosso, Marco Biglia e Marco Curto, hanno chiamato l’associazione FormInLife per studiare il progetto di cardioprotezione, renderlo operativo, mappare la locazione dei D.A.E. (anche quelli già presenti sul territorio) e successivamente formare un gruppo di cittadini che saprà utilizzare il defibrillatore in caso di necessità.

Una lezione sulla catena della sopravvivenza

Ma l’associazione FormInLife, Formazione Informazione Vita, composta da infermieri e medici specialisti in emergenza e urgenza, farà molto di più. Questa sera, nell’incontro aperto a tutta la cittadinanza e alla presenza di varie autorità, saranno illustrate ai cittadini le buone prassi della “catena della sopravvivenza” così da prepararli ad affrontare eventuali emergenze. Gli esperti di FormInLife spiegheranno come riconoscere un arresto cardio circolatorio e agire tempestivamente; come funziona il sistema di emergenza regionale e come gestire una chiamata al numero 1-1-2; cosa sono e come funzionano i D.A.E; quali sono le bufale sul primo soccorso e perché tentare di salvare una vita è sempre un’azione tutelata dalla legge. Questi e altri argomenti saranno al centro della serata che punta a dare ai cittadini una maggiore sensibilità sull’importanza di “saper fare la differenza”.

Per maggiori informazioni sul progetto è possibile contattare l’Associazione FormInLife all’indirizzo mail areacardioprotetta@forminlife.it o chiamando la segreteria al numero 391-4631006.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo