La Nuova Provincia > Attualità > Agosto in città? Troviamo una bella soluzione
Attualità Asti -

Agosto in città? Troviamo una bella soluzione

Era il periodo del boom economico e delle vacanze estive di massa quando in agosto anche Asti si svuotava quasi del tutto e, ovunque, campeggiavano i cartelli “chiusi per ferie”

Come trascorrere il mese di agosto in città

Quegli stupendi anni ’60 del Novecento come ci sembrano oggi lontani, anzi lontanissimi! Era il periodo del boom economico e delle vacanze estive di massa quando in agosto anche Asti si svuotava quasi del tutto e, ovunque, campeggiavano i cartelli “chiusi per ferie”.
Non partire per le località di mare, montagna o lago significava “condannarsi” ad alcune settimane di nulla urbano.
Una recente indagine condotta da Europcar-Doxa delinea uno scenario che di rassicurante ha ben poco: nell’estate 2019 quasi il 53% degli italiani non andrà in vacanza o, comunque, potrà concedersi soltanto qualche “toccata e fuga”, con gite giornaliere o, al massimo, qualche week end fuori porta.

La crisi cambia le abitudini

La crisi incalza anche in Asti e provincia e contribuisce a cambiare le nostre abitudini.
Nonostante ciò, la prospettiva di trascorrere in città il mese vacanziero per eccellenza rimane, per varie ragioni, un mezzo spauracchio.
Perché molti negozi ai quali siamo affezionati abbassano la saracinesca obbligandoci a individuare soluzioni alternative per rifornirci di cibo e di altri beni primari.
Perché i servizi pubblici – trasporti, uffici, assistenza, ecc.- tendono a perdere frequenza e qualità.
O, perché, semplicemente, non abbiamo granché da fare se non guardare per l’ennesima volta quei vecchi film che la programmazione televisiva ci ripropone ogni estate, puntuali come gli orologi svizzeri o stare ore al computer.

Basta poco

E, invece no! Bastano alcuni accorgimenti e l’attuazione di una buona strategia di sopravvivenza per trasformare il nostro agosto in città in una vacanza alternativa. Lontani dalla ressa delle spiagge e dal caos delle località di villeggiatura, dalle code in autostrada, dai prezzi esorbitanti di hotel e ombrelloni, insomma da quanto rappresenta il rovescio della medaglia per chi è in questi giorni in ferie.
Con un vantaggio in più: la possibilità di goderci gli spazi urbani come non possiamo fare durante gli altri mesi, senza problemi di parcheggio e senza il traffico caotico che limita, normalmente, i nostri spostamenti.

Sagre e mercatini nei paesi

In ogni paese del Monferrato si svolgono sagre, mercatini, feste patronali, manifestazioni culturali, di intrattenimento quali le serate sui balli a palchetto.

Film all’aperto

Nella nostra città vengono proiettati, in agosto, tanti film all’aperto, si possono visitare mostre, palazzi, torri, passeggiare per il centro storico, insomma ci sono eventi per tutti i gusti e trascorrere il tempo in allegra serenità.

Un tuffo in piscina

Perché non fare un tuffo in piscina? Ce ne sono ovunque nell’Astigiano dove passare una giornata di relax e refrigeranti nuotate. O andare sulle rive del Tanaro. Alla faccia di chi al mare sgomita per qualche centimetro in più di spiaggia!

Attenzione alle truffe

Nel periodo estivo, purtroppo, si moltiplicano i tentativi di truffe da parte di malintenzionati, a danno delle fasce più deboli, soprattutto gli anziani.
Le Forze dell’Ordine suggeriscono di prestare attenzione a chi suona il campanello degli alloggi presentandosi come operatori di enti e associazioni varie.
Mai fare entrare in casa un estraneo, mai firmare “proposte”, “indagini statistiche” o altri documenti in cui si celano imbrogli e raggiri, come l’impegno ad acquistare prodotti indesiderati e inutili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente