Alessandro Fantino
Attualità
Venerdì 2 luglio

Al Teatro Alfieri il concerto di fine anno dell’Istituto Verdi

Musica classica, colonne sonore del cinema e la borsa di studio in memoria di Alessandro Fantino

Il Teatro Alfieri torna a ospitare un evento musicale con il concerto di fine anno dell’Istituto di Musica Giuseppe Verdi, venerdì 2 luglio alle 19 a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Protagonisti sul palco il coro e orchestra della Scuola astigiana e della Scuola Comunale di Musica di Mondovì.

Nel corso della serata, anche un intermezzo dedicato al Flamenco con la ballerina Simona Di Spirito. Un programma intenso per il concerto di fine anno, ideale omaggio alla città di Asti prima della pausa estiva e della ripresa, a settembre, dei corsi all’Istituto di Musica Verdi.

Gli allievi dei due cori e orchestre proporranno brani di musica classica e interpretazioni delle colonne sonore del cinema. Si spazierà da Haendel a Morricone, da Schubert a Silvestri, per un repertorio che esalterà le qualità vocali e strumentali dei giovani musicisti degli istituti musicali. Infine da segnalare l’esibizione di Simona Di Spirito, insegnante a Genova e tra le migliori ballerine di flamenco italiane, un momento che l’Istituto Verdi ha voluto inserire nel programma per avvicinare il pubblico a una cultura tanto affascinante.

Durante la serata sarà inoltre consegnata a un allievo dell’Istituto Verdi la borsa di studio in memoria di Alessandro Fantino (nella foto), astigiano chitarrista e cantautore, nonché insegnante della Scuola elementare Salvo d’Acquisto.

Spiega Maurizio Fornero, direttore del Verdi: «Il premio è frutto di una raccolta fondi avviata dalla famiglia di Alessandro e condivisa con i numerosi amici che hanno risposto positivamente alla proposta di mantenere viva la sua memoria, attraverso un progetto che lui avrebbe certamente condiviso, affinché i giovani musicisti con capacità e doti musicali possano coltivare la loro passione per l’arte e proseguire negli studi.»

L’evento di venerdì 2 luglio segue di poche settimane i saggi scolastici che hanno animato l’antico cortile dell’Istituto. Nel rispetto delle norme per la prevenzione del contagio da Covid-19, un pubblico numeroso ha partecipato alle esibizioni dei giovani allievi che hanno interpretato brani selezionati insieme ai docenti.

Nel corso dell’anno scolastico 2020-2021, nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia, sono stati 140 circa gli iscritti ai corsi del Verdi: dalla chitarra classica alla voce, dalla batteria al saxofono, numerosi i percorsi a cui sarà nuovamente possibile iscriversi a partire da settembre.

L’ingresso al saggio di fine anno in programma venerdì 2 luglio alle 19 è gratuito. Per la prenotazione dei posti, è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Istituto Verdi, in via Natta 22 ad Asti, dal martedì a venerdì 13.30 – 18.30 e il sabato 8.30 – 13.30. È anche attivo il numero telefonico 0141 – 1706904.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo