Bo sindaco
Attualità
Indicazioni operative

Alba: aggiornate le disposizioni per l’accoglienza dei cittadini di nazionalità ucraina

In proposito la Regione Piemonte sta raccogliendo la disponibilità di famiglie e singoli

Il Comune di Alba ricorda che, alla luce delle nuove indicazioni operative che di giorno in giorno vengono diramate, si ricordano le procedure per l’accoglienza dei cittadini di nazionalità ucraina.

COME OFFRIRE ACCOGLIENZA

La Regione Piemonte sta raccogliendo la disponibilità di famiglie e singoli all’accoglienza temporanea dei nuclei famigliari provenienti dall’Ucraina. Chi desidera manifestare la propria disponibilità all’accoglienza temporanea dei nuclei famigliari provenienti dell’Ucraina può fare riferimento alla Regione Piemonte. Il modulo da compilare e tutte le informazioni sono reperibili a questo link: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/diritti-politiche-sociali/emergenza-umanitaria-ucraina-avviso-pubblico-per-laccoglienza-dei-profughi

INDICAZIONI PER CHI OSPITA CITTADINI UCRAINI

1) Coloro che ospitano a qualsiasi titolo cittadini ucraini hanno l’obbligo entro 48 ore di comunicarne la presenza tramite la dichiarazione di ospitalità (https://www.comune.alba.cn.it/images/Modulo_Accoglienza_profughi_Ucraina_03_2022.pdf), con allegati la fotocopia di un documento di identità dell’ospitante, la fotocopia di un documento del cittadino ucraino ospitato o, in alternativa, la dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta dallo stesso. Per i minorenni, i genitori devono compilare l’autocertificazione per minorenni (https://www.comune.alba.cn.it/images/Autocertificazione_per_minorenni_03_2022.pdf).

I moduli si possono anche ritirare presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Alba, in Piazza Risorgimento 1, nell’orario di apertura dello sportello, il martedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12,30. Il giovedì dalle 8,3o alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30. e il sabato dalle 8,30 alle 12. I moduli dovranno essere restituiti compilati all’Ufficio Protocollo del Comune di Alba, previo appuntamento. Tale dichiarazione consente ai cittadini ucraini di soggiornare legittimamente in Italia per un periodo di 90 giorni.

Inoltre, i profughi ucraini possono richiedere presso la Questura – Ufficio Immigrazione, entro i predetti 90 giorni, un permesso di soggiorno per protezione temporanea della durata di un anno.

2) I comuni, la protezione civile, le associazioni e i privati che ospitano cittadini ucraini dovranno fornire all’ASL CN2:

– dati anagrafici – fotocopia dei documenti identificativi – data di accesso sul territorio nazionale – indirizzo presso il quale sono ospitati

L’ASL CN2 provvederà a effettuare un tampone di accertamento (Covid-19) entro le 48 ore dall’accesso in Italia e provvederà a fornire ai cittadini ucraini la documentazione per l’accesso al Servizio Sanitario Nazionale. I recapiti per l’invio di dati e documenti sono: mail: greenpass@aslcn2.it – tel. 0173 – 594521; 0173 – 594522.

INDICAZIONE PER I CITTADINI UCRAINI SU COME CHIEDERE ASSISTENZA

I cittadini e le cittadine ucraine giunti ad Alba che non siano in contatto con famiglie italiane o con Organizzazioni del Terzo Settore possono rivolgersi a: Ufficio Stranieri, Via Manzoni, 8 – Alba, tel. 0173 292352.

Orari: martedì dalle 13 alle 17; mercoledì dalle 8,30 alle 12,30 e il venerdì dalle 8,30 alle 12; ufficio.stranieri@comune.alba.cn.it
Caritas Alba tel. 371 5831924; caritas@alba.chiesacattolica.it

L’Amministrazione, infine, ricorda che è stata attivata una raccolta fondi a favore della comunità ucraina. Questo l’Iban su cui poter fare le donazioni: IT18D0306922540100000046016
Comune di Alba – Servizio di Tesoreria; Banca Intesa San Paolo
Importante scrivere nella causale “Alba per l’Ucraina”.

Nella foto, il sindaco di Alba Carlo Bo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo