Bo_Piscioneri_Orlando_01_2023_GDivino (6)
Attualità
Evento

Alba: il sindaco Carlo Bo ha incontrato il direttore del carcere Giuseppina Piscioneri

Lo sciopero della fame di Filippo Blengino ha portato il direttore del carcere e il commissario Orlando ad affermare che il cantiere è stato allestito e i lavori dovranno essere ultimati entro ottobre 2023

Nel pomeriggio di mercoledì 4 gennaio, il sindaco di Alba Carlo Bo ha incontrato il direttore reggente della Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto”, Giuseppina Piscioneri, ricevuta in Municipio insieme al commissario capo della Polizia Penitenziaria della struttura Ramona Orlando.

Dopo l’incontro di martedì 3 gennaio tra il sindaco Bo e Filippo Blengino, il segretario dei radicali cuneesi e tesoriere di +Europa Granda in sciopero della fame dal 29 dicembre scorso come gesto forte di richiesta di avvio lavori di ristrutturazione nella Casa di Reclusione albese “Giuseppe Montalto”, il direttore Piscioneri e il commissario Orlando hanno comunicato al primo cittadino che il cantiere è stato allestito e i lavori dovranno essere ultimati entro ottobre 2023.

«Ho preso atto di quanto mi è stato riferito dal direttore Giuseppina Piscioneri e dal commissario capo Ramona Orlando – dichiara il sindaco Carlo Bo -.  Contestualmente ho comunicato alla dottoressa Piscioneri che chiederò presto al presidente la convocazione della quarta commissione consiliare per un sopralluogo nella Casa di Reclusione atto a verificare lo stato reale delle opere di ristrutturazione all’interno dei locali carcerari».

Il direttore reggente della Casa di Reclusione “G. Montalto” Giuseppina Piscioneri e il commissario capo della Polizia Penitenziaria della struttura Ramona Orlando confermano: “Il 20 luglio 2022 i locali sono stati sgomberati al fine di poter procedere alla consegna dei lavori alla ditta appaltatrice. Dopodiché sono stati fatti diversi sopralluoghi propedeutici allo svolgimento delle opere ed è stato ultimato l’allestimento del cantiere. La ditta dovrà ultimare i lavori entro ottobre 2023”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale