Alberto Ardia: "Grazie a tuttiE' stata una bella esperienza"
Attualità

Alberto Ardia: "Grazie a tutti
E' stata una bella esperienza"

Riceviamo e pubblichiamoE' stato preannunciato da articoli di stampa che mi accingo a portare a conclusione l'incarico di Commissario di questa Provincia, che mi è stato conferito

Riceviamo e pubblichiamo

E' stato preannunciato da articoli di stampa che mi accingo a portare a conclusione l'incarico di Commissario di questa Provincia, che mi è stato conferito nell'ottobre 2012, inizialmente solo fino all'insediamento dei nuovi organi, previsto per la primavera del 2013, ma poi prorogato fino al dicembre 2013 (L. 228/2012) ed ancora prolungato fino al 30 giugno c.a. (L. 147/2013).
Si è trattato, dunque, di un periodo imprevistamente lungo e certamente di grande problematicità gestionale contraddistinto, in primo luogo, da una grande incertezza circa la nuova configurazione istituzionale dell'Ente, con il susseguirsi di ipotesi diverse in merito al ruolo da rivestire nel panorama degli Enti territoriali e alle funzioni da esercitare, e, in secondo luogo, da una profonda crisi finanziaria (della quale ebbi già ad informarvi nel nostro incontro del febbraio c.a.), che ha visto una drastica riduzione delle risorse assegnate sia dallo Stato che dalla Regione, tale da mettere in serio rischio lo svolgimento delle molteplici competenze gestite, sia quelle proprie che quelle trasferite e delegate, ormai largamente addossate alle finanze provinciali.
Ciò nonostante, grazie alla validissima collaborazione del personale dipendente, che, seppur vivendo un comprensibile disagio per l'incertezza circa il proprio futuro, non ha mai fatto mancare il necessario impegno grazie alle sinergie con le Amministrazioni comunali del territorio, messe in atto ogni qualvolta ve ne sia stata necessità, e, da ultimo, anche in virtù dell'impegno pieno e convinto che ho profuso nell'incarico conferitomi, ritengo di poter affermare che una rilevante mole di incombenze sia stata portata a termine negli svariati settori d'intervento.
Come è noto, entro il prossimo settembre si dovrà procedere all'elezione del Presidente e del Consiglio Provinciale, che sono chiamati a compiere, in via primaria, le modifiche statutarie. Momento di profondo impegno per fissare da subito le regole fondamentali al fine di poter raggiungere nel migliore dei modi gli obiettivi di interesse generale a favore delle comunità locali.
Circa l'operato dell'Ente che va dal novembre 2012 al giugno 2014, ho ritenuto opportuno elaborare una relazione riassuntiva, che si unisce alla presente per i Signori Sindaci della provincia, che mi auguro possa essere un utile supporto, quale punto di partenza, per l'Amministrazione che, nel giro di qualche mese, si insedierà, e alla quale va il mio più convinto augurio di buon lavoro.
Desidero infine ringraziare le Autorità locali e i rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni con cui, fin dall'inizio dell'incarico, vi è stata immediata collaborazione con piena soddisfazione.
Nel porgere un cordiale saluto, voglio sottolineare la preziosità e la ricchezza dei numerosi e intensi contatti umani che hanno contribuito ad arricchire questa esperienza.

Il Commissario Straordinario
della Provincia di Asti
Dott. Alberto Ardia

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo