Alberto Masoero, in moto fino a Capo Nord con il vino come sponsor
Attualità

Alberto Masoero, in moto fino a Capo Nord con il vino come sponsor

Ci sono passioni senza età, e la moto è senz’altro una di queste. Ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di uomini e donne che hanno coltivato lo spirito della libertà di viaggio fin dall’adolescenza. Molto più rari coloro che

Ci sono passioni senza età, e la moto è senz’altro una di queste. Ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di uomini e donne che hanno coltivato lo spirito della libertà di viaggio fin dall’adolescenza. Molto più rari coloro che si innamorano di questo mondo in età matura. Uno di questi è Alberto Masoero, avvocato astigiano, conosciuto per essere stato con la collega Girola uno dei primi difensori di Michele Buoninconti.

A luglio partirà con la sua moto per un viaggio solitario verso Capo Nord, meta molto gettonata dai motociclisti di tutto il mondo. Quello che rende la sua avventura più originale delle altre è che lui ha iniziato ad andare in moto appena un anno fa. Mai prima di maggio dell’anno scorso era salito su una moto, neppure da adolescente. «Avevo voglia di viaggiare in libertà e la moto mi è sembrata il mezzo più adatto per farlo – ammette – ho avuto la fortuna di farmi consigliare da un esperto ed appassionato, Antonio Scudieri, il mio amico barista e così ho deciso di mettermi alla prova con un viaggio impegnativo». Per il quale può contare addirittura su uno sponsor, la Santero 958 della quale porterà il marchio nella sua lunga risalita dell’Europa. L’importante società di vini ha una consistente quota di export che intende onorare con questo centauro astigiano solitario.

Già pronto il percorso, tappa per tappa: 11 mila chilometri per arrivare a Capo Nord partendo dalla sua casa di Castiglione. Circa 500 chilometri al giorno con un brindisi ad Amburgo, il 25, in occasione del suo 40esimo compleanno. «Quarant’anni è un’età di mezzo, in cui si fanno i bilanci di quanto già realizzato e si fa pianificazione per il futuro – confessa Masoero – questi 11 mila chilometri in solitaria mi serviranno per riflettere e progettare».

L’arrivo a Capo Nord è previsto per il 30 o 31 luglio e il rientro in Italia fra l’11 e il 13 agosto. Il tutto in sella alla Triumph Bonneville Spirit. «Una moto vintage che ha i miei stessi ritmi» spiega Masoero. Ma se il viaggio sarà in solitaria, chiunque voglia potrà seguire una sorta di diario di bordo promesso da Alberto su Facebook, con tanto di selfie ad immortalare gli incontri più importanti, siano essi con luoghi o persone.

d.p.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo