La Nuova Provincia > Attualità > Alla Casa del Pellegrino di Villanova gli astigiani in quarantena
Attualità Asti -

Alla Casa del Pellegrino di Villanova gli astigiani in quarantena

Saranno trasferiti lì i pensionati che si trovano nell'hotel di Alassio negativi al Covid-19 - Proposta la riapertura delle scuole solo per le pulizie

Ad Asti un secondo anziano contagiato da Coronavirus

E’ terminata da pochi minuti la riunione tra il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il vice presidente Fabio Carosso, l’assessore Marco Gabusi, il presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco, il sindaco di Asti Maurizio Rasero e il prefetto di Asti Alfonso Terribile sull’emergenza Coronavirus e, in particolare, per discutere anche del rientro in Piemonte dei gruppo di anziani in quarantena in un hotel di Alassio.

Queste le ultime notizie!

Pubblicato da Marco Gabusi su Giovedì 27 febbraio 2020

 

Durante la riunione è stata data la notizia che un secondo anziano, anch’egli di Asti, che aveva preso parte allo stesso turno di soggiorno marino ad Alassio con la prima donna contagiata, è risultato positivo al Coronavirus e si trova già ricoverato nel reparto infettivi del Cardinal Massaia. Quindi sono due gli anziani astigiani, di cui una donna di Portacomaro, che hanno contratto il Covid-19. Ma da Roma si attende la conferma ufficiale del secondo contagio, come previsto dal nuovo protocollo per la conta degli ammalati.

“Con tutti i prefetti del Piemonte, presidenti della Provincia e sindaci abbiamo anche affrontato il tema delle prescrizioni previste dall’Ordinanza che scadrebbe sabato – ha detto Alberto Cirio ai giornalisti – Un Decreto del Presidente del Consiglio ha infatti esteso fino a domenica il divieto di tutti gli eventi pubblici. Da parte di tutte le province del Piemonte è emerso il desiderio di tornare pian piano a una normalità, ma con grande prudenza”.

Riaprire le scuole per la pulizia, ma senza lezioni

Cirio ha evidenziato che i numeri di contagiati in Piemonte sono piccoli, rispetto a quelli della Lombardia, ma domani in prefettura, a Torino, ci saranno alcune valutazioni prima di procedere.

“La proposta che faremo al ministro Speranza sarà di riaprire le scuole, sospendendo l’attività didattica – ha aggiunto Cirio – Il personale e i bidelli sarebbero presenti, ma noi intendiamo sostenere un’azione di pulizia straordinaria delle scuole per una disinfezione più approfondita. Quindi la sospensione dell’attività didattica continuerebbe, per poi arrivare a riaprire agli studenti da metà settimana. Questa è una proposta, ma la decisione la assumerà il Ministero con un comitato scientifico”.

Gli astigiani in quarantena alla Casa del Pellegrino di Villanova

Intanto sarà la Casa del Pellegrino di Villanova d’Asti ad accogliere gli anziani, oggi in quarantena nell’hotel di Alassio, che lasceranno l’albergo dopo essere risultati negativi al test sul Covid-19. I pensionati astigiani, ancora bloccati negli hotel Bel Sit e Al Mare di Alassio, verrano accompagnati a Villanova da ambulanze e saranno in isolamento presidiato: nessuno potrà entrare o uscire dalla struttura fino al termine della quarantena.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente