Alla Croce Rossa centinaiain coda per la frutta gratis
Attualità

Alla Croce Rossa centinaia
in coda per la frutta gratis

Una vera e propria folla che si è accalcata per oltre due ore e alla fine si è messa in coda, con tanto di numerino, per ritirare una, qualcuno due cassette di mele e prugne. Immagine di altri

Una vera e propria folla che si è accalcata per oltre due ore e alla fine si è messa in coda, con tanto di numerino, per ritirare una, qualcuno due cassette di mele e prugne. Immagine di altri tempi, che dà l’idea di quante famiglie siano in serissime difficoltà economiche e che rispondano senza esitare all’offerta di qualche chilo di frutta fresca gratuita. L’invito è stato fatto dallo sportello alimentare della Croce Rossa presso la quale è arrivata la disponibilità di 26 tonnellate fra mele e prugne avanzata dalla cooperativa Lagnasco Group nell’ambito di un progetto regionale di contrasto alla povertà. La ditta di autotrasporti Sarale di Saluzzo ha offerto il trasporto e mercoledì pomeriggio il tir carico di bancali di cassette ha trovato oltre 300 famiglie ad aspettarlo per la distribuzione della frutta. I volontari della Croce Rossa avevano mandato il giorno prima un sms di avviso dell’arrivo della frutta a tutte le 520 famiglie iscritte allo sportello sociale. «Normalmente ritiriamo noi e stocchiamo nei nostri magazzini prima di distribuire la merce – racconta una volontaria – ma questa era una quantità eccezionale e i nostri depositi, dopo l’arrivo dei profughi che ospitiamo qua in sede, sono stati destinati a spazi comuni per loro».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale