incontro alla Goltieri redazione del giornalino scolastico
Attualità
Iniziativa

Alla Goltieri una speciale lezione di giornalismo con i giovani redattori di “IC2 MY SCHOOL”

Il giornalista Riccardo Santagati ha incontrato gli studenti del giornale scolastico confrontandosi con loro su buona e cattiva informazione

Dove si trovano le notizie? Come si accertano i fatti? Cosa vuol dire verificare le fonti? Perché il rischio di cadere vittime delle fake news è così alto se, navigando in rete, non manteniamo un approccio critico? Queste e molte altre domande sono state al centro di una lezione di giornalismo che La nuova provincia e la scuola secondaria di primo grado Goltieri di Asti hanno organizzato per gli studenti della redazione del giornale scolastico “IC2 MY SCHOOL”.

Riccardo Santagati, il nostro giornalista esperto di comunicazione digitale che da anni incontra gli alunni per le lezioni promosse da La nuova provincia, si è confrontato per quasi due ore con i giovani redattori interessati non solo a saperne di più sulla professione del giornalista, ma anche a come distinguere la buona comunicazione da quella scadente o “pilotata” per motivi più o meno accertabili.

Le insegnanti Antonella Martella e Viviana Tosto, insieme alle colleghe Anna Scarponi e Miriam Solina, seguono con grande interesse il progetto del giornale scolastico della Goltieri (pubblicato sul sito dell’istituto Comprensivo 2 di Asti) e le tante domande poste durante l’incontro hanno dimostrato la capacità dei ragazzi di muoversi con attenzione tra i vari siti d’informazione e i social network, luoghi dove il giornalismo combatte tutti i giorni una dura battaglia contro le bufale che inquinano la percezione della realtà e l’opinione pubblica dei lettori.

Riccardo Santagati, citando alcuni esempi di notizie molto “discusse”, ha suggerito ai ragazzi di non fermarsi mai ad una sola fonte da cui informarsi, ma di confrontarne sempre almeno due o tre, così da capire meglio l’importanza della notizia e il suo reale contenuto.

Alcuni studenti della Goltieri, prima dei saluti conclusivi, hanno anche letto e regalato a Santagati una poesia per ringraziarlo di aver trascorso alcune ore insieme, stimolandoli nel cammino della curiosità verso il mondo che li circonda e, magari, sostenendoli nel percorso che porterà alcuni di loro a svolgere una professione nel settore del giornalismo o della comunicazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo