La Nuova Provincia > Attualità > Alle 19,15 ad Asti l’affluenza alle urne è stata del 53,58% degli aventi diritto – Record a Cisterna con il 78,88%
AttualitàAsti Canelli e sud San Damiano -

Alle 19,15 ad Asti l’affluenza alle urne è stata del 53,58% degli aventi diritto – Record a Cisterna con il 78,88%

Un risultato che appare discreto, visto che cinque anni fa alle regionali l'affluenza alle urne in totale era stata del 66,14%. In questo momento Vercelli  è ultimo in Piemonte in fatto di affluenza con il 48% degli aventi diritto

Alle 19,15 ad Asti aveva votato il 53,58% degli aventi diritto

Nel pomeriggio la “corsa” ai seggi degli astigiani è cresciuta di intensità rispetto alla mattinata. Alle ore 19,14 l’affluenza alle rune era del 53,58% (79 sezioni su 118). Un risultato che appare discreto, visto che cinque anni fa alle regionali l’affluenza alle urne in totale era stata del 66,14%. In questo momento Vercelli  è ultimo in Piemonte in fatto di affluenza con il 48% degli aventi diritto. Verbano-Cusio-Ossola si è attestata sul 53,34%, mentre Novara è a 52,68% e Torino 51,11%.
Nell’astigiano il Comune con la maggior affluenza alle urne (sino alle ore 19, 23) era Cisterna con il 78,88%, seguita da Serole con il 72,73%. Buona anche l’affluenza di Celle Enomondo che ha toccato quota 68,80% e di Aramengo che si è attestato sui 65,87%. Tra i centri più grandi del nostro territorio l’affluenza è stata del 55,48% a Canelli, del 59,81% a San Damiano e del 55% a Villafranca. Record negativo di affluenza alle urne Olmo Gentile con il 31,37%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente