costigliole
Attualità
Progetto e promozione

Arte, cultura e paesaggio fanno tappa a Costigliole e a Castagnole Lanze

Due località nel cuore dell’Unesco: territori vitivinicoli ridisegnati dall’uomo con la sapiente mano del contadino

Il progetto europeo EU.RE.K.A del CPIA 1 di Asti, che illustra e diffonde il ruolo della politica di coesione fra gli Stati, ha preso in esame in PON (Programmi Operativi Nazionali) dell’Istituto Comprensivo di Costigliole.

Il gruppo di ricerca del CPIA, Istituto di Istruzione Statale degli Adulti, ha spostato il proprio focus di osservazione su un progetto, che è nel cuore del territorio UNESCO. Ad essere protagonisti della valorizzazione e tutela del patrimonio locale sono proprio i ragazzi della scuola, anzi delle scuole di Castagnole Lanze e Costigliole.

Il territorio di indagine dell’impatto dei fondi FSE – PON è l’area piemontese Langhe-Monferrato-Roero, riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel giugno 2014 (province di Asti, Alessandria e Cuneo). Si tratta del 50° sito UNESCO italiano e del primo paesaggio culturale vitivinicolo italiano; ed è proprio in quest’area che nasce nel 2012 l’Istituto Comprensivo di Costigliole, che riunisce undici plessi scolastici con alunni provenienti da un ampio territorio che abbraccia i comuni di Calosso, Castagnole Lanze, Costigliole e Isola d’Asti.

Ed è proprio su due Comuni dei plessi, Costigliole e Castagnole, che l’azione guidata dai docenti ha reso protagonisti i ragazzi delle quinte della primaria e delle classi della secondaria di primo grado. Operativi un’ottantina di ragazzi protagonisti di questa connessione tra tecnologia e tradizione.

Il progetto dell’I.C di Costigliole è un ottimo esempio di come si possa, attraverso una didattica che esce dalle mura scolastiche, mettere in connessione sapere, conoscenza, tecnologia e tradizioni. I ragazzi sono diventati esploratori della propria terra.

L’iniziativa ha sviluppato negli studenti la consapevolezza di vivere in un posto bellissimo: il Cuore dell’Unesco con i suoi paesaggi vitivinicoli, ridisegnati dall’uomo con la sapiente mano del contadino, immersi in un anfiteatro di ricchezze artistiche. Ed è proprio questo lo spirito di coesione tra generazioni, tra culture, tra pratiche e tradizioni, tra ciò che è tradizione e modernità.

Ancora una volta la scuola, in questo caso l’I.C di Costigliole con i suoi due plessi (Castagnole e Costigliole) ci indicano una via per la valorizzazione del territorio, per l’interazione tra competenze e discipline in uno sguardo complessivo che valorizza il bene comune.

Nella foto, il Castello di Costigliole.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail