Asti, controlli sui voti: è caos - Si rimanda a domani
Attualità

Asti, controlli sui voti: è caos – Si rimanda a domani

Gli astigiani attenderanno almeno fino a domani per sapere quale candidato a sindaco andrà al ballottaggio, il prossimo 25 giugno, per scontrarsi con il rappresentante del centrodestra Maurizio Rasero uscito dal primo turno con oltre il 47% delle preferenze

Asti nel caos dopo gli spogli per le elezioni comunali. Gli astigiani attenderanno almeno fino a domani per sapere quale candidato a sindaco andrà al ballottaggio, il prossimo 25 giugno, per scontrarsi con il rappresentante del centrodestra Maurizio Rasero uscito dal primo turno con oltre il 47% delle preferenze.

Non è infatti bastato un giorno di controlli sui verbali per accertare chi, tra Angela Motta (PD) e Massimo Cerruti (Movimento 5 Stelle) abbia preso più preferenze, tra voti non assegnati e poi rettificati durante i controlli, che in un primo momento sembravano aver dato la vittoria a Cerruti, e altri che sarebbero stati assegnati ad un candidato, Biagio Riccio, ma in effetti collegati ad una lista di Angela Motta.

Lunedì mattina la candidata del Partito Democratico aveva superato il pentastellato Cerruti per appena 13 voti; una vittoria di misura su cui il Movimento 5 Stelle aveva chiesto di effettuare le verifiche del caso. Poi il colpo di scena, questa mattina, con una cinquantina di voti assegnati in più ai Cinque Stelle e il loro passaggio al ballottaggio.

Ma, nel pomeriggio, tutti fermi per un nuovo clamoroso colpo di scena: la commissione avrebbe trovato altri voti in favore di Angela Motta, ma erroneamente non assegnati, una scoperta che avrebbe portato la candidata del PD a superare Cerruti di almeno 5 voti aprendole la strada al ballottaggio. Forse.

Alla fine, mentre il caso Asti è ormai su tutti i telegiornali e siti di informazione nazionale, la commissione ha deciso di fermarsi per riprendere domani il controllo dei registri.

In questo momento Asti non ha il suo secondo candidato al ballottaggio e sui social sono centinaia i commenti degli utenti che, ancora increduli, non lesinano battute di ogni genere mentre c’è anche chi invoca l’annullamento delle stesse elezioni comunali.

Riccardo Santagati

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo