La Nuova Provincia > Attualità > Asti, dedicato a quelli che non possono stare senza Festival delle Sagre
Attualità Asti -

Asti, dedicato a quelli che non possono stare senza Festival delle Sagre

Una carrellata di foto della sfilata dello scorso anno visto che l'edizione 2020 è saltata causa Covid

Un anno saltato

Questi, in condizioni ante Covid, sarebbero stati i giorni più impegnativi dell’anno per le oltre 40 pro loco astigiane partecpanti al Festival delle Sagre. Giorni in cui si preparava la “linea” dei piatti della tradizione astigiana da servire in piazza, in cui si installavano le casette in piazza del Palio e in cui si provava per l’ultima volta la sfilata contadina, vero fiore all’occhiello del Settembre Astigiano. Invece niente di tutto questo animerà la seconda domenica di questo settembre 2020 e non pochi sono i dubbi sul futuro di una delle manifestazioni più seguite ed amate del Piemonte. Ma con un’unica certezza affermata dalle pro loco che si sono riunite pochi giorni fa per rinnovare il direttivo Unpli: il Festival delle Sagre non morirà, magari cambierà “pelle”, ma nessuno vuole rinunciarvi.

E per chi non riesce a stare senza, vi proponiamo una carrellata di foto (scattate dai nostri fotografi Ago e Billi) tratte dalla sfilata contadina dello scorso anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente