Unicef scacchi nonni
Attualità
Evento

Asti: domenica in piazza San Secondo i nonni giocheranno a scacchi con i bambini

In collaborazione con il Circolo Scacchistico di Asti ci si potrà iscrivere alle gare e aiutare le campagne di vaccinazione per i piccoli del Terzo Mondo

Dopo il lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria, l’Unicef di Asti torna ad organizzare eventi in presenza sempre con l’obiettivo di promuovere le attività e i progetti sociali del sodalizio. In particolare ripartirà domenica 10 ottobre, in piazza San Secondo, con una raccolta fondi per finanziare le campagne di vaccinazione in favore dei bambini del Terzo Mondo.

«Come già nel 2020, anche quest’anno proponiamo ai bimbi ed ai ragazzi astigiani di festeggiare i loro nonni ricambiando tutto l’affetto e le cure ricevute con un bel pomeriggio trascorso insieme, a giocare a scacchi – spiegano dall’Unicef di Asti – E per chi non sa giocare a scacchi? Niente paura, questa è proprio l’occasione buona per imparare: rinnovando il sodalizio con il Circolo Scacchistico di Asti, i loro maestri, che già da anni tengono corsi di questo gioco nelle scuole della città per promuovere le capacità di ragionamento logico nei giovani, insegneranno loro i primi rudimenti per affrontare una partita».

L’evento si svolgerà tra le ore 15 e le 19 sotto i portici di piazza San Secondo. Chi non ha un nonno da portare o un nipote con cui giocare, non deve preoccuparsi: può sempre adottare un compagno di gioco che troverà sul posto. Nell’ultima edizione anche il sindaco Maurizio Rasero aveva partecipato sfidando a scacchi alcuni nonni presenti.

L’ iscrizione, che verrà devoluta interamente all’Unicef, è di 5 euro. Tutto l’occorrente verrà messo a disposizione dal circolo scacchistico.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo