caserma arancione
Attualità

Asti, la caserma dei carabinieri si tinge di arancione per fermare la violenza sulle donne

Il comando astigiano dispone della “stanza tutta per sè” allestita dal Soroptimist per accogliere le donne che denunciano di essere vittime di violenza

 

Anche la caserma che ospita il Comando provinciale dei carabinieri di Asti all’imbrunire di   mercoledì 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e per tutta la notte si illuminerà di arancione.

L’iniziativa di sensibilizzazione rientra nella campagna “Orange the World”   promossa da UNWomen e dal Soroptimist Club, lo stesso che ha promosso e sostenuto la realizzazione dell’apposita stanza per la raccolta delle denunce di donne maltrattate presente al comando provinciale.

Il colore arancione è quello scelto per identiticare le iniziative e le azioni di sensibilizzazione che dureranno fino al 10 dicembre per un futuro senza violenza di genere.

 

Il colore arancione è stato scelto come simbolo di un futuro di maggiore consapevolezza e per ricordare che c’è un luogo sicuro al quale le donne possono rivolgersi: le “stanze tutte per sé”, spazi protetti allestiti dal Soroptimist all’interno delle caserme, luoghi nei quali tante donne hanno già trovato il coraggio di denunciare abusi e maltrattamenti che mettono a rischio la loro vita e quella dei loro figli.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail