anpi sito
Attualità
Elezioni

Asti, Paolo Monticone riconfermato presidente dell’Anpi

All’unanimità insieme a gran parte della segreteria. Fra gli obiettivi una rinnovata iniziativa riguardante il 25 Aprile e la sistemazione definitiva del cippo dedicato ai Caduti partigiani della Way Assauto

Dopo la buona riuscita del Congresso provinciale dei primi di dicembre che ha rilevato, tra l’altro, la sensibile crescita degli aderenti all’Associazione, il neoeletto Comitato provinciale dell’ANPI si è riunito giovedì al Circolo della Way-Assauto “Remo Dovano” per definire il rinnovato assetto dirigenziale.

Alla carica di presidente è stato confermato all’unanimità il giornalista Paolo Monticone, mentre confermati, sempre all’unanimità, sono stati i due vicepresidenti Maurizia Giavelli e Guido Cardello. Novità del comitato, adottata nel rispetto di quanto previsto dallo Statuto, è stata l’elezione, ancora una volta all’unanimità, di Mario Renosio, direttore scientifico dell’Israt, a vicepresidente vicario. Al delicato incarico di Segretaria è stata confermata Elena Berta.

Dopo la conferma di Maurizia Giavelli a delegato al Congresso nazionale in programma a Riccione nel prossimo mese di Febbraio, è stata infine eletta, anche in questo caso si tratta di una novità per l’Anpi astigiana, la Segreteria di cui fanno parte Angelo Corvonato, Francesco Migliore, Luisa Rasero, Irene Rosso e Valeria Sollazzo.

I vertici dell’Associazione si completano con i componenti del Collegio dei Revisori de Conti, già eletti dal Congresso: Mauro Bosia, Simona Bedino e Mimma Schillaci (effettivi), Rossano Gambino e Pasquale Marotta (supplenti).

Nei programmi per il prossimo anno, che saranno definiti nella prima riunione del 2022, figurano, tra l’altro, l’impegno a realizzare una efficace alleanza democratica e antifascista con tutte le altre organizzazioni presenti nell’Astigiano, una rinnovata iniziativa riguardante la celebrazione del 25 aprile e la definitiva risistemazione del cippo dei caduti partigiani della Way-Assauto.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo