Asti: raid per strappare i manifesti elettorali
Attualità

Asti: raid per strappare i manifesti elettorali

Vittima principale di questo gesto antidemocratico è la lista civica di Beppe Rovera, “Ambiente Asti”, ma anche Biagio Riccio è stato preso di mira dai soliti ignoti

Manifesti elettorali strappati sia in città che nelle frazioni. Vittima principale di questo gesto antidemocratico è la lista civica di Beppe Rovera, “Ambiente Asti”, che ha denunciato l’accaduto alla polizia. Subito sono scattate le indagini da parte della Digos e delle Volanti anche con l’ausilio delle telecamere anticrimine disseminate in città.

Un fatto grave, ma non isolato ad una sola lista. Su Facebook anche i candidati della lista civica di Biagio Riccio segnalano di aver subito “attacchi” da parte dei soliti vandali, un gesto che non ha risparmiato neppure il Movimento 5 Stelle. Il primo a commentare l’accaduto è stato, però, il candidato Beppe Rovera che, rammaricato, dichiara: «Brutta storia. Chi disturbiamo così fastidiosamente? E pensare che è la prima volta, per me e quasi tutta la lista di “Ambiente Asti”, che si scende in politica».

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Riccardo Santagati

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo