IMG-20200417-WA0009
Attualità
Video 

Asti, sirene spiegate davanti all’ospedale per ringraziare medici e infermieri

Questa sera ambulanze e mezzi del soccorso e delle forze dell’ordine si sono dati appuntamento

Flash mob sonoro

La dolce sera primaverile della zona nord di Asti è stata rotta, poco fa, dal suono alto e imprendibile delle sirene che proveniva dall’ingresso dell’ospedale Cardinal Massaja. Di tutte le sirene: quelle delle ambulanze, dei Vigili del Fuoco, di polizia e carabinieri e delle altre forze dell’ordine. Ma, per fortuna, non è successo nulla di tanto grave da richiedere un tale dispiegamento di mezzi e persone: è un flash mob, un modo per chi  sta attraversando e affrontando in vari ruoli e mansioni questa emergenza sanitaria, di ringraziare medici, infermieri e tutto il personale sanitario che sta, nelle corsie dell’ospedale, sta curando i pazienti affetti da Covid 19.

https://www.facebook.com/QuesturadiAsti/videos/1052518818461349/

 

Un ospedale “blindato”, in cui gli accessi sono pochi e severamente regolamentati ed è per questo che è stato scelto il suono delle sirene per far arrivare forte e chiaro il “grazie” da chi indossa ogni giorno le uniformi, sia per lavoro che per volontariato.

Tutti schierati fuori dall’ospedale (foto Billi)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail