L'impianto di depurazione dell'acquedotto di Asti
Attualità
Ecologia e sostenibilità

Asti: una serata del Cpia dedicata al tema dell’acqua, uno dei beni più preziosi

Ospite della serata Vincenzo Gerbi, professore dell’università di Torino e presidente dell’ATO 5, autorità di gestione delle risorse idriche del territorio

Venerdì prossimo, 26 febbraio, alle 20,30, il Cpia di Asti l’Istituto statale che si occupa di Istruzione degli Adulti tornerà a parlare di Ecologia e Sostenibilità nella diretta Streaming ” A come Acqua”.

Ospite della serata sarà il professor Vincenzo Gerbi, professore dell’università di Torino e presidente dell’ATO 5, autorità di gestione delle risorse idriche del territorio. Nel corso della serata verrà approfondito il tema dell’ACQUA, dai diritti a un bene comune così prezioso, al preservare una risorsa così importante per la vita.

Il tema verrà approfondito in chiave scientifica, ambientale e attraverso uno sguardo globale e locale si parlerà di questa preziosa risorsa sul nostro territorio. Le classi di scuola media e di scuola superiore stanno già trattando tale tematiche, ma la presenza di Vincenzo Gerbi costituirà anche un’occasione di educazione civica e ambientale alla cittadinanza.
Vincenzo Gerbi, astigiano, è professore ordinario di scienza e tecnologia degli alimenti presso il dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari dell’Università di Torino.

In questa in questa veste ha dato un forte impulso alla nascita e lo sviluppo del Polo Universitario, intitolato a Rita Levi Montalcini, dove ormai da moltissimi anni si svolgono corsi di laurea in Tecnologie Alimentari per la ristorazione e in Scienze viticole ed enologiche che si ispirano al suo insegnamento e  alla sua attività di ricerca scientifica. Agli astigiani è anche noto per la sua attività di amministratore e sindaco del comune di Cantarana paese di origine del professore e della sua famiglia, attualmente come presidente dell’ATO numero 5 e si occupa della gestione della risorsa idrica nel nostro territorio.

Cantarana, paese di origine del professore, è anche il sito da cui proviene gran parte dell’acqua che gli astigiani del capoluogo consumano ed è una fonte molto importante, è stata considerata una delle migliori acque in Italia.

L’iniziativa fa parte del percorso, “Alfabeti di cittadinanza” il percorso di educazione civica rivolto ai cittadini che il Cpia sta portando avanti in un cartellone molto ricco dedicato all’educazione civica sia in chiave di sostenibilità ambientale, che di cittadinanza intesa come partecipazione alla comunità umana.
L’evento, come quelli successivi, sarà online visibile sulla pagina facebook del CPIA :https://www.facebook.com/cpiaasti/live/

Nella foto: un interno dell’acquedotto di Asti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail