interclub presentazione
Attualità
Manifestazione

Auto storiche, enogastronomia e cultura: domenica Asti ospita il 31° Interclub Piemonte e Valle D’Aosta

In piazza Alfieri saranno esposti cento veicoli che hanno segnato la storia dell’automotive – Al Michelerio il catering promozionale organizzato dalla Coldiretti

Saranno un centinaio le auto storiche che domenica, 3 luglio, impreziosiranno piazza Alfieri in occasione della 31° edizione dell’Interclub Piemonte e Valle D’Aosta. Un evento voluto e promosso dal locale club C.A.M.E.A. (Club Auto e Moto d’Epoca Astigiano) in collaborazione con il Comune di Asti e la Coldiretti.

Un format nuovo, sul quale l’amministrazione Rasero punta molto per fare di Asti una città sempre più adatta a ospitare eventi di grande richiamo per un pubblico di appassionati cultori, come nel caso dei raduni di auto e moto d’epoca i quali, specie in Piemonte, muovono migliaia di appassionati e intenditori.

Particolare attenzione in occasione dell’evento di domenica sarà data a tre anniversari: i 90 anni della Fiat Balilla, i 60 anni dell’Alfa Romeo Giulia e i 30 anni dall’ultimo mondiale della Lancia.

«L’idea del format è nata per mettere insieme gli appassionati delle auto d’epoca, la bellezza della nostra città e le eccellenze enogastronomiche del territorio – spiega il neo assessore al Turismo Riccardo Origlia – Domenica in piazza Alfieri, dal mattino in a metà pomeriggio, saranno esposte cento auto che hanno fatto la storia, tra cui un vero gioiellino che siamo orgogliosi di avere in esposizione. Allestiremo un percorso museale dedicato ai visitatori, con guide che potranno raccontare loro le bellezze che abbiamo, ma ci sarà anche uno speciale catering, ospitato al Michelerio, con le eccellenze agroalimentari dell’Astigiano». Un catering destinato ai proprietari dei veicoli che rimarranno esposti in piazza Alfieri fino alle 16 per poter essere ammirati e fotografati.

«C.A.M.E.A. esiste nell’Astigiano dal 1972 con l’obiettivo di valorizzare il motorismo in tutti i suoi aspetti – racconta Fabio Gagliotto, presidente provinciale del sodalizio – Domenica si svolgerà proprio ad Asti la 31° edizione dell’’Interclub Piemonte – Valle d’Aosta, incontro annuale nel corso del quale tutti i club della federazione si danno appuntamento per scambiarsi imput e programmare nuovi progetti. Siamo riusciti ad organizzare l’evento ad Asti grazie all’amministrazione comunale, che ci ha offerto gli spazi, e in collaborazione con la Coldiretti».

Quest’ultima, come spiegato dal direttore Diego Furia, si occuperà di organizzare il pranzo al Michelerio insieme a molti agriturismi associati e per celebrare l’evento «sarà offerta ai partecipanti una bottiglia commemorativa “special Edition” di Barbera, la madre del nostro territorio».

Ma l’evento di domenica non sarà solo un momento di promozione del territorio e di conoscenza per approfondire la storia dell’automotive, sarà anche un banco di prova per la città in vista di future manifestazioni ancora più iconiche. «L’ultima volta che Asti ha ospitato la Mille Miglia è stato nel 1948 – ricorda l’assessore Origlia, a sua volta grande appassionato di auto storiche – Inseguire l’obiettivo di riportarla da queste parti è importante per la promozione delle nostre eccellenze».

«L’evento di domenica sarà un cocktail esplosivo – conclude il sindaco Maurizio Rasero – perché avremo in città le più belle auto storiche, la buona cucina, vini e un momento per promuovere la nostra cultura e le bellezze di Asti. Credo che, come dimostrato in questo caso, la differenza nella riuscita dei progetti la fanno le buone sinergie tra pubblico e privato. Quindi invito tutti gli astigiani a partecipare numerosi all’evento».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo