La Nuova Provincia > Attualità > Bandiere e Musici: poca fortuna agli Italiani di “A1” per San Lazzaro
Attualità, Palio Asti -

Bandiere e Musici: poca fortuna agli Italiani di “A1” per San Lazzaro

Non sono bastate agli atleti gialloverdi le generose prestazioni fornite in diverse specialità per evitare la retrocessione

Prestazioni generose

Poca fortuna per il Borgo San Lazzaro in occasione dei Campionati Italiani Fisb di “A1” riservati a Sbandieratori e Musici (Tenzone Aurea 2019) andati in scena a Faenza. Non sono bastate agli atleti gialloverdi le generose prestazioni fornite in diverse specialità per evitare la retrocessione. Va però sottolineato che guadagnare la permanenza nell’elite della disciplina era un traguardo tutt’altro che agevole.

Vittoria del “Niballo” di Faenza

Il successo nella manifestazione è andato ai locali dell’“Ente Palio del Niballo di Faenza”, che hanno preceduto nella graduatoria finale della “combinata” il gruppo “Musici e Sbandieratori Città Murata” di Montagnana (Padova). Il terzo posto è andato al “Borgo San Luca” di Ferrara. A lasciare la categoria, insieme a San Lazzaro, sono stati gli “Sbandieratori Arquatesi” (Arquà Polesine, Rovigo) e i “Musici e Sbandieratori Saletto” (Saletto, Padova).

Tanta voglia di ripartire

Nessun dramma in ogni caso in casa gialloverde, ma anzi lo stimolo a fare meglio. Purtroppo, dal punto di vista numerico, San Lazzaro stenta a competere con le rivali nazionali ai massimi livelli: poche persone, anche se volenterose ed entusiaste, si trovano a misurarsi con gruppi di altre città assai organizzati, con alle spalle il sostegno di tante persone. Alla prossima andrà meglio e dopo due recenti promozioni e tanti anni in precedenza trascorsi in A1, presto i colori gialloverdi torneranno stabilmente nella massima categoria, quella che a loro maggiormente compete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente