teo musso
Attualità
Coldiretti

Birra, Fumetti, Sostenibilità e Agricoltura: la filosofia del mastro birraio Teo Musso

Nella circostanza ha svelato il segreto del suo successo imprenditoriale che lo colloca tra gli italiani più influenti, ecclettici e dinamici del panorama contemporaneo

Birra, Fumetti, Sostenibilità e Agricoltura. Se ne è parlato al PalaTartufo di piazza San Secondo con il mastro birraio Teo Musso, ospite di Campagna Amica Coldiretti Asti per la presentazione libraria “Beer Revolution” by Sualzo Edizioni Star Comics.

Per l’occasione, il Matterino di Piozzo ha svelato il segreto del suo successo imprenditoriale  che lo colloca tra gli italiani più influenti, ecclettici e dinamici del panorama contemporaneo. “Occorre essere sempre piuttosto irrequieti – ha spiegato vate della birra artigianale, quella fatta di scienza, tecnologia, agricoltura, sostenibilità e, anche un po’, di poesia: in fondo, la sua idea primordiale era quella di – tradurre in gusto le emozioni -. Alla ricerca e alla sperimentazione mai dome, nella cifra stilistica di Teo Musso, inoltre, mai mancano coraggio e incoscienza: caratteristiche iscritte nel suo Dna dell’origine e plasmato dagli incontri più inconsueti in giro per il mondo.

Promotore della birra artigianale e 100% italiana (fatta eccezione per le spezie) a marchio Baladin, la politica di Musso è anche basata sul principio della eco-efficienza, con fonti di energia rinnovabile, acqua dei lavaggi riutilizzata per irrigare i campi, packaging all’80% prodotto con materiale di riciclo e così via. Tra le sue ultime bizzarrie, c’è anche la birra “oceanica” prodotta a bordo di MSC: il primo birrificio “Oceanic Brewery”, per produrre birra a “NodoZero”.

Dopo lo speach, a Teo Musso è stato proposto il panino piemontese Monfrà Asti Edition firmato dallo Chef Domenico Sorrentino, e realizzato dagli studenti del Penna con i prodotti a kmZero del Mercato Contadino di Campagna Amica, per sapere quale Baladin abbinare. “Senza dubbio – ha detto, – una Nazionale, espressione del territorio”.

Nel 2023, Teo Musso tornerà ad essere ospite di Coldiretti Asti per una Lectio Magistralis con degustazione di Baladin abbinate ai piatti cucinati con i prodotti locali del Mercato Contadino di Campagna Amica Coldiretti Asti.

Nel frattempo, per un regalo di Natale, per un pranzo in famiglia o per una conviviale con gli amici, il Mercato Contadino di Campagna Amica di corso Alessandria 271 ad Asti resta il posto ideale per ritrovare i prodotti stagionali, i freschi e i trasformati a kmZero, oltre che per una chiacchiera con il sommelier e wine-coach dell’EnotecAmica Paolo Noto per una scelta consapevole e mirata tra le oltre 500 etichette rigorosamente astigiane.

Nella foto, da sinistra: Diego Furia, Teo Musso e Domenico Sorrentino.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo