Cerca
Close this search box.
° Castell'Alfero
Attualità
Galleria 
Superprestige

Bocce, “Torneo dei Borghi”: Castell’Alfero batte la Torretta in finale

Al terzo posto San Damiano. Il Gruppo del Capitano finisce sull’Albo d’Oro della “sfida dell’acciuga”

A distanza di 4 anni dal successo conquistato nel 2020, il Comitato Palio Castell’Alfero ha reiscritto il proprio nome sull’Albo d’Oro del Torneo dei Borghi di Bocce, Trofeo “Errebi Mobility” intitolato alla memoria del borghigiano torrettese Alberto Lazzarato. Con l’impianto del Circolo”Don Bosticco”, per l‘ottavo anno delegato ad ospitare la manifestazione, ancora un sold out per la serata finale del primo degli 8 eventi inseriti nel calendario del “Superprestige” 2024.

La formazione vincitrice, capitanata dal Rettore Fabrizio D’Agostino, e composta da Enrico Barbero, Primo Surian, Luigi Damonte, Nicolas Cuniberti ed Enzo Duo, ha battuto per 6-5 all’epilogo la Torretta, con Davide Penna (Rettore), Francesco Mendola, Vincenzo Lamberti e Giovanni Gabbiano in campo. Una sfida quanto mai equilibrata conclusasi al limite dei 90 minuti di gioco.

In semifinale Castell’Alfero (che nel 2020 aveva battuto in finale San Damiano) e Torretta si erano rispettivamente imposte su Nizza (13-8) e San Damiano (11-8), a loro volta protagoniste della finale di consolazione che ha visto San Damiano (Annamaria Spadafora ha sostituito il Rettore Bianca Deltetto) avere ragione per 11-10 di Nizza (Stefano Vaccaneo).

A seguire, dal 5° all’8° posto, si sono classificate San Lazzaro (nel recupero 8-5 contro San Marzanotto), Santa Caterina, Don Bosco e San Marzanotto. Prima volta sul goliardico Albo d’Oro degli “ultimi” il Gruppo del Capitano (Gianbattista Filippone) che nella “sfida dell’acciuga” ha perduto per 13-3 contro San Pietro. Succedendo allo stesso San Pietro (2017/2019/2020 e 2022), San Silvestro (2018) e Nizza (2023)

Accolti dal Rettore “di casa” Davide Penna sono stati ospiti dell’evento (conclusosi con un rinfresco offerto dal Comitato Palio Torretta) e della premiazione finale il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore Palio/Manifestazioni Riccardo Origlia. Oltre al Capitano del Palio Gianbattista Filippone. Nell’occasione un caloroso applauso ha accompagnato il ricordo di Mariangela Cotto e Luciano Cerrato, borghigiani di San Marzanotto e San Lazzaro, di recente scomparsi.

Con 8 vittorie il Comitato Palio Torretta è il più presente sull’Albo d’Oro essendosi imposto nel 2000 – 2007 – 2010 – 2013 – 2014 – 2015 – 2017 e 2023. Tre i successi per Moncalvo conquistati nel 2001-2004-2006 e per San Damiano vittorioso nel 2018 – 2019 e 2022. Due invece i “sigilli” per Gruppo dell’Asta (2002 e 2003), San Martino/San Rocco (2005 e 2009), San Marzanotto (2008 e 2012) e Castell’Alfero (2020 e 2024). Una vittoria infine per Montechiaro (2011) e Cattedrale (2016).

La classifica del Superprestige 2024 propone ovviamente al comando Castell’Alfero (25 punti) che precede Torretta (21), San Damiano (19), Nizza (18), San Lazzaro (17), Santa Caterina (16), Don Bosco (15), San Marzanotto (14), San Pietro (13) e Gruppo del Capitano (12).

Il prossimo appuntamento con il “Superprestige” è in programma a partire da martedì 20 febbraio all’Enjoy Center con il 24° Torneo dei Borghi di bowling (iscrizioni entro giovedì 15 febbraio) che al momento propone 16 formazioni in pista.

CALENDARIO – Semifinali

Dal 1° al 4° posto. Torretta-San Damiano 11-8; Nizza-Castell’Alfero 9-13

Dal 5° all’8° posto: San Marzanotto-San Lazzaro 8-5; Don Bosco-Santa Caterina 7-8.

Finali

“Sfida dell’acciuga”: Gruppo del Capitano – San Pietro  3-13

Finale 3° e 4° posto: San Damiano – Nizza 11-10.

Finale 1° e 2° posto: Torretta – Castell’Alfero 5-6.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link: https://whatsapp.com/channel/0029Va8jc2O0LKZAUYo2g63v

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Scopri inoltre:

Edizione digitale