La Nuova Provincia > Attualità > Buti: numerose le novità relative al primo Palio del 2020
Attualità, Palio Asti -

Buti: numerose le novità relative al primo Palio del 2020

La corsa del prossimo gennaio si svolgerà il giorno 19. Sette le Contrade al canapo: cambieranno alcuni fantini e verranno proposti cavalli in forte ascesa

La corsa nel prossimo gennaio

Non mancheranno le novità nel Palio di Buti 2020, evento che, come da tradizione aprirà la stagione. La corsa del prossimo gennaio si svolgerà il giorno 19, prima domenica successiva alla festività dedicata a San Giovanni Abate (17 gennaio). Sette le Contrade al canapo e diverse le novità riguardanti i fantini e i cavalli.

San Rocco cambia fantino

San Rocco, vincitore delle ultime due edizioni con Gavino Sanna prima su Bomario da Clodia e poi su Qui Pro Quo, dovrebbe montare (manca ancora l’ufficialità) Silvano Mulas, detto Voglia, su Ribelle da Clodia, mezzosangue recente trionfatore nel nostro Palio per il Rione Cattedrale. San Michele disporrà quale fantino di Angelo Cucinella: cavallo sarà con ogni probabilità Brigantes.

Le altre Contrade

San Francesco appare intenzionato a confermare Cristiano Di Stasio. Riguardo al cavallo sta prendendo quota l’opzione Uired. Pievania, chiuso il rapporto con Simone Fenu, ha rivolto le proprie attenzioni su Gavino Sanna: ancora da decidere il mezzosangue che sarà al canapo. E sarà proprio Fenu, come appena ricordato in uscita da Pievania, a correre per la Contrada Ascensione, dove disporrà della potente Umatilla.

Rientrerà Virginio Zedde?

San Nicolao non confermerà Gessa e potrebbe puntare, in questo caso si tratta di una voce che circola con insistenza, sul rientrante Virginio Zedde. Infine La Croce: verrà quasi certamente rinnovata la fiducia ad Alessandro Fiori, che regalò alla Contrada la vittoria nel 2017 su Bonantonio da Clodia. Cavallo: fortissima l’opzione Tiepolo per il Palio 2020. Ricordiamo infine che a Buti la monta non è a pelo ma a sella.

Articolo precedente
Articolo precedente