La Nuova Provincia > Attualità > Cancelli chiusi alle ecostazioni fino al termine dell’emergenza sanitaria
Attualità Asti -

Cancelli chiusi alle ecostazioni fino al termine dell’emergenza sanitaria

Annunciato da Gaia spa per non dare occasioni ai cittadini di spostarsi sul territorio

Gaia spa chiude tutte le piattaforme

Dovevano scadere oggi molte delle restrizioni del primo Decreto Conte per il contenimento del contagio da Covid 19 ma, come è facile intuire, verranno tutte prorogate. Questo perché l’obiettivo congiunto è quello di limitare al minimo indispensabile gli spostamenti dei cittadini sul territorio.

Fra queste anche la chiusura delle 12 ecostazioni di Gaia spa sul territorio principale che continueranno a rimanere chiuse fino al termine dell’emergenza sanitaria. Riapriranno solo dopo il nulla osta da parte delle autorità sanitarie competenti.

Cancelli chiusi dunque agli ecocentri di Bubbio, Calliano, Canelli, Castello d’Annone, Castelnuovo Don Bosco, Costigliole, Mombercelli, Montiglio, Roccaverano, San Damiano, Villafranca, Villanova.

«Rimane la possibilità per le ditte e le aziende che conferivano alle Ecostazioni, già convenzionate con GAIA – si legge in una nota della spa che si occupa dello smaltimento rifiuti in provincia di Asti –  di portare comunque i propri rifiuti al Polo di trattamento rifiuti ad Asti (loc. Quarto Inferiore 273), previa comunicazione all’impianto e prenotazione telefonica (0141/476703).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente