Canelli: 1 milione e mezzo in arrivodalla Regione per scuola ed ex ospedale
Attualità

Canelli: 1 milione e mezzo in arrivo
dalla Regione per scuola ed ex ospedale

Un milione e mezzo di euro per scuole e sanità. A tanto ammonta il gruzzolo che, in questi giorni, Comune e Asl hanno messo in cassa. L'ente di via Roma potrà contare su 800 mila euro utili alla

Un milione e mezzo di euro per scuole e sanità. A tanto ammonta il gruzzolo che, in questi giorni, Comune e Asl hanno messo in cassa. L'ente di via Roma potrà contare su 800 mila euro utili alla ristrutturazione della scuola per l'infanzia "Specchio dei Tempi". A febbraio l'amministrazione comunale aveva aderito al bando della regione Piemonte che prevede contributi a fondo perduto destinati a Comuni, Province e Città Metropolitane per il miglioramento dell'edilizia scolastica. Per stendere lo studio dell'intervento il Comune aveva individuato l'ingegner Carlo Ramello di San Damiano d'Asti.

Nella delibera del Consiglio regionale, tra i 484 siti scolastici ammessi al contributo c'è anche l'istituto canellese. Finito agli onori della cronaca a inizio marzo quando il sindaco inviò una lettera alle famiglie degli oltre 80 bambini ospitati tra le mura della scuola color fucsia. Dopo alcune indagini compiute sulla struttura «al fine di partecipare a un bando che garantisce fondi per la ristrutturazione ci consigliano di evitare l'utilizzo del secondo e terzo piano, mentre si conferma la totale sicurezza del piano terra e del primo piano» scriveva il primo cittadino.

Decisione che aveva scatenato polemiche dalle opposizioni per quelle che il Movimento 5 Stelle aveva definito dichiarazioni «da campagna elettorale mentre la realtà è ben altra». La "Specchio dei Tempi" fu devastata dall'alluvione del 1994, dedicata alla rubrica del quotidiano La Stampa che raccolse e donò all'amministrazione comunale canellese il denaro raccolto tra i lettori per la ricostruzione della scuola. Settecento mila euro arrivano, invece, per la riqualificazione dell'ala storica dell'ex Ospedale Civile che guarda via Alba adiacente alla Casa della Salute. Il finanziamento regionale è in capo all'Asl Asti, proprietaria dell'area.

«Si tratta di interventi che riguarderanno la ristrutturazione dei locali di quello che un tempo era la parte storica dell'ospedale canellese -? spiega Marco Gabusi -, destinati ad ospitare altri servizi che andranno a favore di tutta la comunità. E non è un fatto banale: in un momento in cui si taglia dappertutto nella nostra zona si investe sulla sanità». Aggiunge il sindaco: «Gli interventi sulla scuola "Specchio dei Tempi" e alla Casa della Salute significa che non siamo fermi come qualcuno vuol farci passare, bensì il frutto di un lavoro giornaliero e meticoloso che sta portando i suoi frutti».

Giovanni Vassallo

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo