charset=InvalidCharsetId
Attualità
Iniziative e proposte

Canelli: “Calendario di eventi per fare squadra come territorio”

Dal vicesindaco Bocchino l’intento di collaborare con tutte le realtà
Il nuovo anno prende il via, per l’assessore a cultura, manifestazioni e commercio Giovanni Bocchino (foto), con la nomina a vicesindaco. «Mi approccio con senso di responsabilità, ringraziando il sindaco Paolo Lanzavecchia per la fiducia – commenta – Sono consapevole che si tratta di un modo per permettere alla squadra di lavorare al meglio». Con l’annata appena iniziata, segnala come il calendario delle manifestazioni del 2023 sia in fase di definizione:

«L’intento è innanzitutto di fare tesoro dell’esperienza degli anni scorsi. Inoltre prenderemo contatti in anticipo con i vari soggetti con cui collaboriamo. Infine, elemento centrale, vedremo dove si posizionano gli eventi degli altri comuni, cercando di non avere concomitanze». Un passaggio di una certa lungimiranza, che supera i “campanili”. Bocchino sul tema è netto: «Siamo sempre più meta turistica, quindi più iniziative ci sono, più c’è coordinamento ai nostri soggetti, meglio riusciamo a proporci».

Ribadisce come fosse già stato l’intento in passato, da raffinare, e il coordinamento possa essere a livello provinciale: «Il successo per esempio del Rapulè a Calosso, oppure di Nizza è Barbera, porta persone su tutto il territorio, e c’è l’opportunità di avere Alba e il suo territorio, in certi periodi, quasi saturi. Se si riesce ad allargare il bacino, con proposte parallele o integrative, ne beneficiamo tutti».

Primo appuntamento in calendario sarà a maggio, la Festa di Primavera, mentre a settembre si punta ad avere una nuova mostra, sempre a cura di Adriano Benzi: «Per ora manteniamo il riserbo sull’artista, in fase di definizione, ma probabilmente sarà ospitata al Salone Riccadonna». Un progetto da mettere in atto? «Abbiamo vinto un bando per 500 mila euro per rifare la Sternia, la vorremmo sempre più fruibile da parte del turista che arriva a Canelli». E uno potenziale, per cui magari reperire le risorse? «Sarebbe bello attrezzare stabilmente la chiesa di S. Rocco, con luci e allestimenti, per mostre temporanee».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo