La Nuova Provincia > Attualità > Canelli, il Comune regala le mascherine per tutti i bambini della città
Attualità Canelli e sud -

Canelli, il Comune regala le mascherine per tutti i bambini della città

Per quelli che hanno fra i 3 e i 12 anni. le consegneranno i volontari da lunedì. Realizzate dall'associazione Dal Fuso in poi

Per chi ha fra i 3 e i 12 anni


Mascherine gratuite per i bambini canellesi. A donarli il Comune che, nei prossimi giorni, invierà a casa di tutte le famiglie con figli in età compr
esa tra i 3 e i 12 anni i presidi di protezione individuale. L’iniziativa è del sindaco Paolo Lanzavecchia e dell’assessore alla Protezione civile Raffaella Basso.

«Sappiamo che ci sono difficoltà nel reperire le mascherine per bambini e, anche quando disponibili, il loro costo è notevole – spiegano Lanzavecchia e Basso -. Abbiamo quindi deciso di donare a tutti i bambini compresi in questa fascia di età residenti nel territorio canellese una mascherina lavabile». In realtà l’obbligatorietà dell’uso della mascherina per i piccoli è prevista a partire dai sei anni, «mentre secondo le linee guida dei pediatri la raccomandazione è quella di farle indossare già dai 3 anni – precisano –. Sempre a proposito di età, è bene tenere presente che la raccomandazione degli esperti di indossare la mascherina va comunque intesa solo per bambini sopra i 3 anni. Il motivo principale è che un bambino molto piccolo non ha la possibilità di togliersi da solo la mascherina e questo può rappresentare un rischio. La modalità più idonea per proteggere i bambini al di sotto dei 3 anni rimane il distanziamento sociale». I ragazzi che superano i dodici anni possono utilizzare i presidi per adulti. La consegna sarà effettuata dai volontari della Protezione Civile e dell’associazione Astro a partire da lunedì.

Realizzate dall’associazione Dal Fuso in Poi

Sindaco e assessore chiariscono che «non occorre fare richiesta per ottenere la mascherina, bensì per la consegna della stessa ci si atterrà ad un elenco fornito dall’ufficio anagrafe per i bambini con anni compiuti o ancora da compiere nell’anno 2020». Le mascherine sono state realizzate dall’associzione dal Fuso in Poi.

Buone notizie per commercianti e artigiani. «Al fine di contenere gli effetti negativi, anche economici, dell’emergenza epidemiologica Covid-19 – si legge in un comunicato diramato sul sito istiuzionale dell’ente – , in attesa di definire le linee guida di riduzione e/o rimborsi per l’anno 2020 delle imposte comunali inerenti l’imposta Comunale sulla Pubblicità e della Tassa Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche, l’amministrazione provvederà a differire i termini di versamento delle seconde rate dal 30 aprile al 30 giugno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente