La Nuova Provincia > Attualità > Canelli, il “talento” Saverio Tardito firma importante ricerca sulla coltura di cellule tumorali
Attualità Canelli e sud -

Canelli, il “talento” Saverio Tardito firma importante ricerca sulla coltura di cellule tumorali

Sono fondamentali nella lotta al cancro

Responsabile del centro studi del Cancer Research di Glasgow

E’ stato uno dei protagonisti di “Talenti 2019”, il format che la città dedica a canellesi che si stanno distinguendo nel mondo nelle professioni, arte e impegno sociale. Saverio Tardito, ricercatore e responsabile del centro studi al Cancer Research di Glasgow, in Scozia, aveva parlato, in diretta dal suo laboratorio, del paziente lavoro che stava portando avanti sulle cellule cancerogene. Mostrando le colture di batteri e gli strumenti che, giornalmente, usa per i propri studi. Collegamento che aveva emozionato il folto pubblico, strappando applausi a scena aperta.
Pochi giorni fa l’annuncio: il medium per le colture cellulari che ha messo a punto lo studioso canellese è pronto per il lancio in commercio.

Saverio Tardito

«Finalmente dopo due anni di tentativi, aggiustamenti e intoppi il medium per le colture cellulari che ho inventato e di cui ho parlato ai talenti è disponibile per l’acquisto. Stiamo parlando, per ora, di un piccolo lotto di una cinquantina di litri». Ma la scoperta è importante, come sottolinea Tardito. «Siamo i primi in questo campo e un colosso commerciale della ricerca nelle scienze biomediche che sta sviluppando un prodotto simile sulla base di studi americani arriverà dopo di noi».
Il preparato andrà in distribuzione nelle prossime settimane, anche se l’emergenza coronavirus si è fatta sentire anche in questo settore.. «Il nostro medium Plasmax, il cui marchio è registrato in UK e EU, lo distribuisce il braccio commerciale Ximbio della organizzazione di ricerca sul cancro non a scopo di lucro che finanzia la mia ricerca al Cancer Research UK. E’ la più grande organizzazione al mondo per fondi alla ricerca sul cancro, almeno prima che il Covid mordesse, lasciando all’osso le donazioni dei privati cittadini». Le previsioni sono confortanti, anche se il mondo scientifico è ancora perplesso su questa innovativa strada sulla lotta al cancro. Racconta Saverio Tardito che «ora si dovranno convincere i ricercatori che questo mezzo per coltivare le cellule tumorali ha qualche vantaggio rispetto a quelli storici, sviluppati anche dal professor Renato Dulbecco. Qui c’entra un pò la scienza e molto il marketing. Io sono uno scienziato, quindi farò un passo indietro per supportare gli slogan pubblicitari e i tweet con qualche evidenza scientifica quando serve».
Il discorso scivola sulla situazione sanitaria in Inghilterra. Spiega lo scienziato che «oggi (sabato) a Glasgow iniziano tre settimane di restrizioni un po’ più dure: negozi chiusi, caffè, ristoranti, niente uscite fuori porta. Il Covid picchia duro anche qua».

Giovanni Vassallo